Come tenere lontani i ragnetti rossi dalle piante del giardino

Chi ha le piante in giardino sa perfettamente che potrebbero essere attaccate dai ragnetti rossi, vediamo come tenere lontani questi acari.

ragnetto rosso piante
Ragnetto rosso (Facebook)

Ogni volta che si parla di giardinaggio e ogni volta che la primavera arriva a risvegliare la natura, non si può non menzionare i ragnetti rossi. Non sono dei veri e propri ragni, anche se il loro aspetto li ricorda. Sono degli acari che spesso si trovano sulle piante del giardino. Non solo, in realtà si possono trovare e vedere anche sui muri e nei davanzali.

Il loro nome scientifico è Tetranychus urticae e per le piante, in particolare, sono molto pericolosi. Infatti, si nutrono delle larve e degli escrementi di uccelli che trovano e con il tempo la pianta soffre della loro presenza. Per la nostra salute, invece, sono del tutto innocui. Tendono ad evitare di avvicinarsi a posti in cui sono presenti animali domestici o persone. Tuttavia, se li vedete non dovete schiacciarli, altrimenti la sostanza rossa che contengono (emolinfa) non andrà più via dalle superfici.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Macchie gialle, bollicine, bruciature: come curare le foglie di limone

Sono un vero e proprio fastidio per tutti gli amanti delle piante vedere questi esseri che la ricoprono. Vediamo, quindi, come poter fare per eliminarli e liberare il giardino dalla loro indesiderata presenza.

Ragnetti rossi: come tenere lontano questi acari dalle piante

piante colorate ombra
Pianta (Pixabay)

Naturalmente potete rivolgervi ad un esperto e ottenere trattamenti specifici. Ma ci sono dei rimedi naturali da poter usare per poterli allontanare dalle piante. Vediamo un elenco:

  • Cipolla: tagliarle senza togliere la buccia e poi farle bollire, una volta che l’acqua sarà fredda potete spruzzarla sulla pianta;
  • Aglio: 20 grammi in mezzo litro di acqua bollente, poi fredda può essere messa sulla pianta spruzzandola nelle ore serali;
  • Sapone Marsiglia: piccole quantità da sciogliere in acqua possono servire per poi passarlo sulle foglie e allontanare i ragnetti;
  • Olio essenziale di rosmarino: poche gocce in tanta acqua;
  • Rimuovere le foglie: togliere e bruciare quelle con la presenza del ragnetto può essere utile;
  • Acqua: nei vasi potrebbe essere utile semplice acqua perchè il ragnetto non sopporta l’umidità;
  • Argilla espansa: contribuisce a drenare il terreno nel vaso creando un ambiente più umido.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Afidi e insetti sulle piante: l’olio indicato per scacciarli

Ricordatevi, in generale, che questi acari preferiscono gli ambienti secchi e caldi, ma non troppo. Quindi in piena estate non ci saranno, saranno presenti soltanto in primavera quando le temperature non sono ancora altissime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *