Richiamo alimentare: uovo di Pasqua con possibile presenza di allergeni

Dalle autorità competenti la comunicazione di un richiamo alimentare che riguarda un uovo di Pasqua per la possibile presenza di allergeni.

Uova di Pasqua (Pixabay)

In data 22 aprile 2022 è stato dato l’annuncio della presenza sul mercato di un uovo di Pasqua che dovrebbe essere senza lattosio che, invece, potrebbe avere la presenza di allergeni all’interno per un errore di produzione. L’azienda ne ha dato comunicazione, il richiamo è stato pubblicato sul sito ufficiale del Ministero della Salute. Vediamo di che uovo si tratta.

Richiamo alimentare, uovo di Pasqua: presenti allergeni

richiamo alimentare
Richiamo (screenshot Ministero della Salute)

Notizia di qualche ora fa: sul mercato c’è un prodotto che per errore contiene degli allergeni senza che sia indicato nell’etichetta. Infatti, il prodotto è Uovo di Pasqua senza lattosio del marchio LOVING dei produttori F.lli Oliviero srl. Si tratta dell’uovo da 270 g del lotto di produzione L22035. La data di scadenza riportata sull’etichetta è 28/12/2023. Lo stabilimento di produzione è in via Piano Alvanella, snc Monteforte Irpino (AV).

Il motivo del richiamo è che si tratta di un prodotto indicato come senza lattosio per le persone intolleranti al lattosio, invece, presenta tracce di lattosio e di proteine del latte che potrebbero scatenare l’intolleranza. Si invitano pertanto i consumatori a controllare se in casa c’è proprio questo prodotto, non consumarlo e riportarlo al negozio per la sostituzione.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Congelare il cioccolato avanzato dalle uova di Pasqua è possibile

Naturalmente si tratta di un avviso e di una preoccupazione che riguarda soltanto le persone intolleranti al lattosio. Se il prodotto viene consumato da chi non ha nessuna intolleranza, non avrà nessun effetto. Questo è assicurato dalle autorità competenti.

Intolleranza al lattosio: i sintomi

L’intolleranza al lattosio si manifesta quando non si è capaci di digerire il lattosio per mancanza dell’enzima lattasi. La mancata digestione del lattosio porta a crampi molto dolorosi e diarrea, possono subentrare anche nausea, vomito. Chi presenta questa mancanza di enzima deve evitare tutti i latticini, oppure consumare quelli con la dicitura “senza lattosio”.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Intolleranza al lattosio, tutti i sintomi e come riconoscerla

Ormai in commercio sono presenti moltissimi prodotti che normalmente conterrebbero lattosio, senza questo elemento in modo da poter dare anche a chi ha l’intolleranza il piacere di gustarli. I sintomi si possono trattare, ma è molto importante fare attenzione a che cosa si mangia. Le conseguenze di queste reazioni sono sempre da evitare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *