La lista dei prodotti pericolosi e tossici per la salute formulata dalla UE

Usiamo ogni giorno una serie di prodotti, non alimentari, che sono pericolosi per la nostra salute, alcuni di questi possono rilevarsi tossici: la lista UE.

lista UE prodotti tossici
Gente a passeggio in città (Pixabay)

Usiamo ogni giorno una serie di prodotti, non alimentari, che sono pericolosi per la nostra salute, alcuni di questi possono rilevarsi tossici: la lista UE. Vediamo insieme quali sono e quali insidie possono nascondere. La relazione annuale realizzata dalla Commissione Europea, sul Safety Gate, il sistema di allerta rapido dell’Unione Europea per i prodotti non alimentari pericolosi, ha stilato la lista dei prodotti più a rischio.

Questa relazione si basa su avvisi ricevuti nel 2021 e su diverse azioni intraprese dalle autorità di alcune nazioni europee. In totale, nel 2021, sono state scambiate, attraverso il sistema di paesi che aderiscono al Safety Network, 2141 segnalazioni. In cima alla classifica dei prodotti segnalati in Europa ci sono le automobili, i giocattoli, gli elettrodomestici e, infine, le attrezzature elettriche.

Potrebbe interessarti anche → Come usufruire del Bonus Occhiali, i requisiti ed i rimborsi previsti

Prodotti tossici e pericolosi segnalati dalla UE

web crawler sicurezza web
Sicurezza informatica garante (Pixabay)

Più in basso, nella lista troviamo poi vestiti e articoli di bigiotteria. Andando più nel dettaglio, sui motivi delle segnalazioni di rischio legate alle automobili, il principale motivo è dovuto alla rilevazione di problemi tecnici. Per i giocattoli, invece, i pericoli principali sono dovuti alla concentrazione di sostanze chimiche pericolose, alle batterie e ai bottoni.

Infine, per quanto riguarda gli elettrodomestici e le apparecchiature elettriche, molti di questi oggetti hanno avuto problemi di surriscaldamento, creando quindi un rischio per la salute di tutti i consumatori. Tra gli oggetti pericolosi, emergono anche le mascherine utilizzate per proteggersi dal Covid-19. Fra gli oggetti non sicuri spiccano anche i dispositivi di protezione usati giornalmente da quando è scoppiata la pandemia di Covid-19.

In Italia, per esempio, il 46% delle segnalazioni di rischio ha riguardato prodotti per la protezione, come guanti e mascherine, ed elettrodomestici. Molti prodotti sono ad oggi acquistati sul web e, di conseguenza, molti di essi provengono da paesi extra europei. Ciò significa che non possiedono le stesse normative di sicurezza adottate all’interno del nostro paese.

Potrebbe interessarti anche → Prezzi bollette e carburante, il piano del Governo: le nuove mosse

Per limitare i danni dovuti quindi all’acquisto di prodotti non certificati dalla UE, la commissione europea ha sviluppato uno strumento di sorveglianza elettronico nuovo. Si tratta di un web crawler, un’applicazione software volta a eliminare dal mercato web i prodotti pericolosi per tutelare i consumatori. Questo software aiuterà a rilevare in rete le offerte di prodotti non sicuri, segnalati dal Safety Gate. In tal caso, si potrà rintracciare il fornitore in modo tale che questo possa effettuare il ritiro del prodotto pericoloso dal mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *