Ecco come creare dei fertilizzanti naturali con le bucce delle verdure

Non buttare le bucce delle verdure: anche loro svolgono una funzione davvero importante grazie alle incredibili proprietà fertilizzanti e nutrienti.

Fertilizzare piante scorza ortaggi
Bucce (Pixabay)

Per fare in modo che le nostre piante crescano e prosperino, non c’è bisogno di ricorrere a costosi e dannosi prodotti chimici: ecco come ricavare dei fertilizzanti fai da te e completamente naturali dalle bucce delle verdure.

Fertilizzanti con le bucce delle verdure: ecco come fare

Convenzionalmente ritenute degli scarti, in realtà le bucce delle verdure assolvono ad un’importante funzione: quella di nutrire il terreno.

Buccia di patate
Buccia di patate (Pixabay)

Non a caso, le scorze risultano particolarmente ricche di sostanze benefiche come fibre, sali minerali e vitamine.

Per questo, laddove le bucce risultino commestibili il miglior consiglio è di non pelare le verdure, ma di mangiarle con tanto di scorza, dopo aver sottoposto gli alimenti ad un accurato lavaggio.

Naturalmente, è fondamentale che i vegetali siano biologici, per evitare di assumere le sostanze chimiche di cui le bucce si sono impregnate.

Qualora, invece, le scorze siano particolarmente dure o non gradiate mangiarle, ecco come sfruttarle per realizzare degli incredibili fertilizzanti per le piante.

Potrebbe interessarti anche: I fertilizzanti naturali fai da te per rendere le orchidee di casa forti e vigorose

Infuso nutriente

A partire dalle bucce degli ortaggi è possibile realizzare un infuso, con cui annaffiare le nostre piante per somministrare loro tutti i nutrienti di cui necessitano.

Come fare? Basterà unire in un secchio tutte le scorze e coprirle con acqua bollente, lasciandole in infusione per una notte.

In questo modo, il calore agevolerà il passaggio delle sostanze benefiche dalla buccia al liquido.

Una volta raffreddata completamente l’acqua, potremo utilizzarla per annaffiare le nostre piante.

Potrebbe interessarti anche: Batteri: un’alternativa ecologica e sostenibile ai fertilizzanti

Come fertilizzare le rose

Un altro trucchetto davvero geniale per rendere ricco e nutriente il terriccio del nostro roseto?

Come fertilizzare le rose
Rose (Pixabay)

Possiamo sfruttare le preziose sostanze contenute non solo nella buccia delle verdure, ma anche in quella dei frutti.

La banana, in particolare, è un’ottima fonte di magnesio, calcio e vitamine.

Basterà fare a pezzetti la scorza di questo frutto e lasciarla macerare in acqua per due settimane.

Dopodiché, potremo usare il liquido per annaffiare le nostre rose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *