Festa della Mamma, perché si festeggia a maggio con una data mobile

Le curiosità che riguardano la Festa della Mamma. Da quando esiste, chi l’ha ideata e per quale motivo si celebra nella seconda domenica di maggio.

Una madre con la figlioletta
Una madre con la figlioletta (Pixabay)

Festa della Mamma, torna l’appuntamento con la giornata che celebra la figura della madre, e che tutti gli italiani sentono con particolare affetto. Sarà un giorno in cui tanti fiori e pensierini vali verranno regalati. Ma un pò come la Pasqua, anche la Festa della Mamma risulta essere una festività mobile.

Va detto però che il suo retaggio è decisamente antico. Si ha notizia di un equivalente della Festa della Mamma già nell’antichità, con i Greci e con i Romani. I primi istituirono la celebrazione alla figura materna al secondo giorno di festa della settimana del quinto mese dell’anno. Proprio poco prima della metà di maggio, ovvero.

A dirla tutta, al centro di quella festività c’erano le divinità femminili dell’Olimpo, il focolaio domestico e la fertilità. La Festa della Mamma è sorta, nell’accezione moderna nota a noi tutti, negli Stati Uniti, agli inizi del ventesimo secolo. Era il 1908 quando ad Anna M. Jarvis venne in mente di istituire una festa apposita.

Potrebbe interessarti anche: Mamma, come farla felice? qualche simpatica idea

Festa della Mamma, da quando si festeggia in Italia

Un mazzo di rose
Un mazzo di rose (Pixabay)

La sua idea venne accolta tra l’entusiasmo generale, tanto da diventare una celebrazione ufficiale già entro il 1914. E da lì poi si è estesa in tutto il mondo. Il giorno prescelto fu proprio la seconda domenica di maggio, mese per antonomasia della primavera, e quindi della vita, della nascita.

Potrebbe interessarti anche: Torta di rose per la Festa della Mamma: un dolce al posto dei fiori

In anni diversi vari Stati del mondo hanno fatto propria la festa in questione. Per quanto riguarda l’Italia, è dal 1933 che l’abbiamo adottata all’interno dei nostri confini. In origine ci fu una data ben specifica che coincideva con l’8 maggio.

Potrebbe interessarti anche: Roselline di mele per la Festa della Mamma: per dire basta ai classici fiori

Ma dal 1958 si è scelto per la seconda domenica di maggio, allo scopo di fare si che le famiglie potessero riunirsi e restare insieme per più tempo. Cosa che risultava più difficile da fare nel corso della settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *