Masticare le bacche di ginepro: gli incredibili effetti benefici sul nostro organismo

Comunemente utilizzate per insaporire le nostre pietanze, le bacche di ginepro sono ottime da masticare: scopriamo insieme perché.

Benefici ginepro
Cespuglio di ginepro (Pixabay)

In pochi conoscono i benefici che masticare le bacche di ginepro regolarmente esercita su corpo e mente. Questi alimenti, infatti, non sono semplicemente caratterizzati da un aroma che li rende ideali per essere impiegati in cucina, ma anche da un’azione curativa che può rivelarsi utile nel trattamento fai da te di numerosi disturbi: ecco cosa sapere a riguardo.

Masticare le bacche di ginepro: tutti i benefici

Le bacche di ginepro sono frutti carnosi simili ai mirtilli, prodotti dalle piante JuniperusAmpiamente utilizzate in ambito culinario, cosmetico ed erboristico, devono la loro azione benefica all’elevata presenza di flavonoidi.

Queste preziose sostanze, infatti, contrastano l’azione dei radicali liberi, riducendo il rischio di patologie degenerative e prevenendo l’invecchiamento precoce.

Solitamente si beneficia dei loro effetti curativi mediante la preparazione di oli essenziali e tisane; non tutti sanno, però, che anche masticare le bacche di ginepro si rivela un’abitudine particolarmente utile per contrastare numerosi disturbi. Tra i principali effetti benefici di questa semplice operazione ci sono:

  • Igiene del cavo orale;
  • Cura dei disturbi digestivi;
  • Riduzione dei sintomi causati dai malanni stagionali.

Migliorano l’igiene orale

Masticare le bacche di ginepro contribuisce a migliorare la salute del cavo orale.

Grazie alle loro proprietà antisettiche, infatti, questi alimenti non solo contribuiscono a combattere l’alitosi, rendendo il nostro alito fresco e profumato, ma contrastano la proliferazione dei batteri.

Questa semplice abitudine, quindi, permette di igienizzare il cavo orale, riducendo il rischio di carie e infezioni, come gengivite e stomatite.

Favoriscono la digestione

Masticare le bacche di ginepro è particolarmente indicato nel caso in cui si soffra di disturbi digestivi.

Bacche
Ginepro (Pixabay)

Tra le numerose proprietà curative di questi alimenti, infatti, c’è la capacità di alleviare disagi a carico del tratto gastrointestinale, come:

Le bacche di ginepro, inoltre, rappresentano un perfetto rimedio naturale contro l’inappetenza e si rivelano delle ottime alleate durante i periodi di convalescenza e stress psicofisico.

Da non sottovalutare, poi, come questi alimenti siano in grado di regolarizzare la funzione intestinale, contrastando disturbi come stipsi e diarrea.

Potrebbe interessarti anche: Perché tutti dovrebbero masticare le foglie di menta: benefici e proprietà

Liberano le vie respiratorie

Tra gli incredibili benefici che masticare le bacche di ginepro esercita sul nostro organismo c’è l’azione balsamica di questa semplice operazione.

Infatti, introdurre nella propria routine questa abitudine ci consente non solo di liberare le vie respiratorie, ma anche di attenuare i fastidi generati da raffreddore, tosse e dai più comuni malanni di stagione, tra cui:

  • Mal di gola;
  • Bruciore;
  • Difficoltà di respirazione;
  • Stanchezza.

Potrebbe interessarti anche: Masticare i semi di ortica: benefici, proprietà, controindicazioni

Controindicazioni ed effetti collaterali

Quando bisognerebbe evitare di masticare le bacche di ginepro?

Bacche di ginepro
Bacche di ginepro (Pixabay)

In primo luogo, questa operazione è caldamente sconsigliata a tutti coloro che soffrono di ipersensibilità a una o più sostanze contenute all’interno di questi alimenti.

Inoltre, il consumo delle bacche andrebbe evitato da chi è affetto da patologie renali come insufficienza renale e glomerulonefriti. Allo stesso modo, le donne in gravidanza e durante l’allattamento non dovrebbero introdurre questi alimenti nella propria dieta: il ginepro, infatti, può stimolare le contrazioni uterine e alterare il sapore del latte materno.

In generale, prima di iniziare a masticare le bacche di ginepro è consigliabile rivolgersi al proprio medico, che valuterà se questa operazione è compatibile o meno con il nostro stato di salute e le nostre esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *