Coltivare le orchidee, come farle crescere separate o nello stesso vaso

I metodi consigliati su come coltivare le orchidee e farle crescere bene sia insieme che divise in singoli vasi posti gli uni accanto agli altri.

Delle orchidee in vasi singoli
Delle orchidee in vasi singoli (Pexels)

Coltivare le orchidee, una abitudine che specialmente nella bella stagione coinvolge tanti. E non potrebbe essere altrimenti, dal momento che questi fiori sono bellissimi, estremamente eleganti ed ingentiliscono gli ambienti interni quanto anche quelli esterni come terrazze, balconi e davanzali.

Come possiamo coltivare le orchidee? Ci sono diversi accorgimenti da potere attuare. A cominciare dal mettere insieme quelle singole, contenute in vasetti piccini, all’interno di un vaso più grande. In questo modo si avrà anche l’impressione che i fiori siano piantati direttamente lì, insieme, e non che si tratti di due oggetti ben distinti.

Non ci sarà condivisione del terreno, in tal modo, e risulterà più facile procedere con le operazioni che portano alla crescita delle piantine. Il come coltivare le orchidee risulterà più semplice con lo stesso vaso per più fiori contenuti a loro volta in vasetti più piccoli. 

Potrebbe interessarti anche: Fertilizzante per piante, basta qualche euro per crearne uno potentissimo

Coltivare le orchidee, attenti a questi aspetti

Orchidee elegatissime
Orchidee elegantissime (Pexels)

Però poi occorrerà prestare il doppio delle cure per impedire che le piante muoiano. Inoltre è consigliabile che le orchidee siano di specie e di genere medesimi, altrimenti diventa più difficile farli sopravvivere. Per quanto riguarda invece la crescita di vasi distinti, sarà più semplice procedere con la coltivazione.

Potrebbe interessarti anche: Come riprodurre le ortensie, fiori all’infinito con un pomodoro e una bottiglia

Un buon consiglio può essere il fare in modo di vaporizzare l’umidità che si sviluppa sulle foglie. Una cosa che si sviluppa in egual misura per le piantine di orchidee e non messe a crescere a distanza ravvicinata le une dalle altre. Intervenendo su questo aspetto si può garantire ai nostri fiori la stessa percentuale proprio di umidità e garantire così lo sviluppo di un clima di crescita uniforme.

Potrebbe interessarti anche: Coltivazione rose, fai così per averle sempre rigogliose e coloratissime

Ovviamente occorrerà prestare la massima attenzione alle fasi di irrigazione, di quando dovremo fertilizzarle e di come proteggerle dall’attacco dei parassiti e dei funghi. Non riuscire ad impedire che una pianta si ammali rischierà di estendere malattie anche alle altre vicine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *