Come fanno le zanzare a trovarci? Uno studio descrive come avviene

Alcune osservazioni realizzate da degli accademici svelano i processi legati a ciò. La conferma sul come fanno le zanzare a trovarci.

Una zanzara mentre si nutre
Una zanzara mentre si nutre (Pixabay)

Come fanno le zanzare a trovarci? La domanda ha anche più senso del perché le zanzare ci pungono. La risposta a quest’ultimo quesito è facile, nel sangue ci sono dei nutrienti che servono a questi piccoli ma fastidiosi insettini per sopravvivere. Ma come fanno ad individuarci anche da grandi distanze?

In questo senso, sul come fanno le zanzare a trovarci, va svelato che contribuiscono a tutto ciò delle sostanze presenti nel corpo dell’uomo che sono capaci di attirarle. Ci sono degli studi universitari condotti appositamente per svelare i processi che riguardano questo processo.

Vediamo come fanno le zanzare a trovarci, dando uno sguardo ai risultati che derivano proprio da una rilevazione realizzata da alcuni ricercatori dell’Università di Princeton, negli Stati Uniti. E non si tratta di uno studio da poco: le zanzare infatti veicolano tantissimi agenti virali e patogeni, come ad esempio la malaria ed altri responsabili di diverse malattie anche letali.

Potrebbe interessarti anche: Piante che allontanano le zanzare, le più efficaci in casa e in giardino

Come fanno le zanzare a trovarci? Uno studio descrive come avviene

Una zanzara vista in controluce
Una zanzara vista in controluce (Pixabay)

Capire il perché ed il come fanno le zanzare a trovarci è perciò fondamentale. Considerate che più di un milione di persone in tutto il mondo muoiono ogni anno per via di malattie che sorgono dopo le punture di zanzare. Nell’esperimento realizzato dagli universitari statunitensi, alcuni insetti sono stati sottoposti a tutta una serie di odori, sia legati all’uomo che agli animali.

Potrebbe interessarti anche: Come allontanare le zanzare in casa, con tre ingredienti non le vedrai più

Ne è emerso che proprio quanto prodotto dal corpo umano risulta essere maggiormente di attrattiva per i diversi centri nervosi presenti all’interno di questi piccoli ditteri. E due in particolare sono deputati a recepire e riconoscere l’odore dell’uomo. Sono chiamati undecanale e decanale e rilevano il carbonio, che è presente in quantità rilevanti nel nostro organismo.

Potrebbe interessarti anche: Come conservare il piumone? Tieni insetti lontani in armadio così

E non a caso, più siamo sudati e più le zanzare riescono ad intercettarci anche sulle lunghe distanze. Mentre invece l’uso corretto di sapone e deodoranti dovrebbe abbassare questa loro capacità di essere attirate da noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *