Fotovoltaico portatile, quanto costa e come scegliere un pannello solare

La convenienza del fotovoltaico portatile vale la spesa? Quanto costa in media un singolo pannello, che per casa o per l’auto è sufficiente.

Un pannello solare portatile con accessori
Un pannello solare portatile con accessori (Foto screenshot YouTube)

Fotovoltaico portatile, un concetto che sta diventando sempre più realtà. E questo grazie alla convenienza che tutto ciò comporta. I pannelli solari sorgono un pò dovunque, dalla campagna ai centri abitati, e persino nei centri storici. Prima si è trattato di un qualcosa appannaggio spesso delle imprese di tutte le dimensioni, ora è diffuso anche alle abitazioni.

Il fotovoltaico portatile e non ha ricevuto infatti molto incentivi affinché venisse preso in considerazione dai nuclei famigliari. Per quanto riguarda quello fisso, ci sono degli appositi provvedimenti inseriti in materia di Ecobonus. Anche un solo pannello di raccolta dei raggi solari può fare molto per il funzionamento della casa.

Per quanto concerne però il fotovoltaico portatile consiste nell’applicazione di un pannello sul tettuccio del proprio veicolo per la produzione di energia. Quali sono i consumi e quale la convenienza di questa modalità ad impatto zero di ricavare energia?

Fotovoltaico portatile, cosa riesce a fare un singolo pannello in casa

Un pannello portatile in funzione
Un pannello portatile in funzione (Foto screenshot YouTube)

Un solo pannello riesce ad erogare fino a 1 kW di corrente e può essere integrato con delle batterie per l’accumulo di energia. Tra l’altro, sia in ambito domestico che mobile, non sono richiesti dei permessi o delle autorizzazioni di alcun tipo.

In casa un singolo pannello solare riesce ad alimentare i seguenti elettrodomestici od accessori:

  • Televisore al led o lcd: 240 W (tre ore);
  • Otto lampadine: 1,2 W x8=96 W (due ore);
  • Computer portatile: 400 W (due ore);
  • Aspirapolvere: 800 W (mezzora);

Potrebbe interessarti anche: Fotovoltaico e minieolico, come avere il contributo energetico in Puglia

Quanto costa un singolo pezzo del fotovoltaico

Il prezzo è variabile in base a se ci siano o meno delle batterie allegate. Anche la messa in opera, con l’installazione applicata da parte di un esperto, ha il suo peso su quello che è l’esborso contemplato. Ma le detrazioni fiscali legate i bonus di riferimento fanno si che la cifra possa essere recuperata.

Potrebbe interessarti anche: Fotovoltaico e minieolico, perché conviene installarli a casa: che risparmio

Si consiglia sempre di fare attenzione al voltaggio. Lo stesso non dovrebbe essere superiore ai 230V in quanto si tratta di sistemi a corrente continua. Ed oltre questa misura potrebbero incorrere degli imprevisti.

Potrebbe interessarti anche: Bonus teleriscaldamento 2022, fino a 679 euro di contributo: come averlo

Un singolo pannello và dai 100 euro in su, fino anche ai 300. Un kit completo, dotato di pannello di buona qualità più diversi accessori, può arrivare fino ai 350 euro. Si tratta di una spesa sostanzialmente contenuta dato il ritorno che tutto questo riuscirà a fornire in termini di risparmio sulla bolletta della luce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.