Cosa e come piantare in estate: alcuni consigli utili

Ecco alcuni consigli utili per cosa e come piantare in estate, alcune accortezze da usare con le vostre piante.

giardino
Uomo che lavora in giardino (Pixabay)

Avere cura del proprio orto e del proprio giardino è molto importante e bisogna farlo ogni mese dell’anno. In ogni stagione, infatti, ci sono dei lavori da fare, dalla semina al raccolto, e non bisogna mai sottovalutare o lasciare passare il tempo senza fare nulla.

Anche d’estate, quindi, ci sono dei lavori da poter fare. Moltissime persone sono sempre indecise se si possa o meno agire con le temperature così alte. Ma si può piantare anche in estate. Lo dicono gli esperti. Tuttavia, è naturale che bisogna adottare qualche precauzione per non far soffrire le piante. Queste possono darci molto, quindi è obbligatorio pensare sempre a mantenerle in salute.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Piante belle che illuminano il balcone o giardino per l’estate

Vediamo qui di seguito qualche consiglio su che cosa si può piantare in estate e come piantare in modo da fare tutto nel modo giusto e non incappare in spiacevoli inconvenienti.

Cosa e come piantare in estate: consigli utili

Toccare le piante (pixabay)

Dovete sapere che nella prima metà dell’estate si possono seminare ancora i pomodori, le melanzane, zucchine, cetrioli e angurie. Mentre, per tutta l’estate potete seminare o mettere a dimora carote, prezzemolo, fagiolini, bietole, finocchi.

Detto questo, se avete una pianta in vaso potete metterla a dimora in qualsiasi periodo dell’anno, quindi anche in estate. Si fa così: si cerca di far riposare una pianta all’ombra, per prepararla al cambiamento, poi si trapianta nelle ore serali, quando le temperature sono un po’ meno calde. La pianta ha bisogno di essere accolta da un terreno morbido e pieno di acqua. Quindi, provvedete prima di piantarla.

Sarà utile smuovere un po’ il terreno, inoltre, per permettere alle radici di posizionarsi e adattarsi più in fretta. Quando avete piantato la vostra pianta nel terreno dovete innaffiare ancora, anche se delicatamente. Nei giorni successivi la pianta avrà bisogno di acqua in modo costante e regolare e dovrete provvedere al mattino e alla sera. Mai nelle ore centrali della giornata.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Fertilizzante a base di riso: la tecnica per concimare le nostre piante

Infine, una buona tecnica per dare un ulteriore aiuto ad una pianta in estate è mettere qualche centimetro di pacciame. Andrà bene paglia o corteccia, in modo che possano assorbire l’acqua. In questo modo la pianta non soffrirà, anche se dovrà cambiare posto, terreno e abitudini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *