Piante in vacanza, come trovarle ancora rigogliose al nostro ritorno

Cosa dobbiamo fare per curare le nostre piante prima di andare in vacanza ed allontanarci per giorni e giorni. Sono regole molto semplici.

Delle piante di diverso tipo in casa
Delle piante di diverso tipo in casa (Freepik)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI

Piante e vacanze, due parole che non è che vadano granché d’accordo. Può capitare, di ritorno da periodi più o meno prolungati di villeggiatura, di potere ritrovare i nostri fiorellini ad un passo dall’appassire se non peggio. Purtroppo la cosa è difficilmente evitabile se non si ha qualcuno al quale conferire l’incarico di innaffiare tutto in nostra assenza.

Se però questa persona non c’è, il connubio tra piante e vacanze una volta che faremo ritorno non sarà affatto dei migliori. Dobbiamo quindi predisporre le migliori condizioni possibili prima di partire, per attutire l’impatto negativo che la nostra mancanza per giorni da casa comporterà.

Per esempio possiamo spostare tutte le piante prima di andare in vacanza, in maniera tale da impedire al Sole di arrecare loro dei danni. Cosa che avviene anche dopo un solo giorno di sovraesposizione alla luce diretta dei raggi nel corso delle ore più calde. Meglio metterle all’ombra.

Piante e vacanze, come curarle prima di partire

Alcune piantine in vaso
Alcune piantine in vaso (Pixabay)

Grossi vantaggi ci saranno anche con l’adozione di un impianto di irrigazione a goccia, che provvederà in maniera del tutto automatizzata ad innaffiare le nostre piante. I prezzi sono decisamente accessibili e partono dai 30 euro. Quanto basta per sopperire a qualche settimana di meritata vacanza da parte nostra. Ci sono poi un serbatoio di acqua con tanto di timer oppure una presa per l’acqua.

Un altro buon consiglio consiste nell’avvicinare tutte le piante di casa tra loro. Così facendo sorgerà un microclima tutto intorno a loro e ci sarà anche maggiore protezione nei confronti del Sole. Può essere di aiuto anche coprire con un telo di iuta le nostre piante. L’acqua passerà lo stesso.

Ma non è finita qui: piante e vacanze andranno d’accordo se prima di andare via effettueremo una buona potatura di rami secchi e foglie appassite. Così queste parti malate non ruberanno preziosa energia tale da pregiudicare il benessere dei nostri fiori ed ortaggi in vaso.

Un’altra buona dritta sarà adottare, soltanto per il tempo per il quale non saremo a casa, mettere sotto a tutte le nostre piante dei sottovasi un po’ più grandi ed innaffiarle proprio prima di andare via. Così ci sarà una buona riserva di acqua tale da garantire loro almeno due o tre giorni di ottima irrigazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.