Contaminazione da cibo, avviene spesso quando si cucina questo alimento

Uno studio straniero ha rivelato che una persona su quattro subisce una contaminazione da cibo per via di un alimento in particolare.

contaminazione alimentare pollo
Giovane coppia in cucina (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Condotta dalla North Carolina State University, negli Stati Uniti, e pubblicata sulla testata scientifica Journal of Food Protection, la ricerca è allarmante. Praticamente, una persona su quattro subisce un’intossicazione alimentare quando cucina, soprattutto a causa della preparazione errata di un alimento. Di cosa si tratta? Di uno dei piatti più consumati al mondo: il pollo.

Il pollo è parte integrante di tantissimi menù e di tantissime diete. Nel mondo si prepara in centinaia di modi differenti. Tuttavia, il pollo crudo è anche veicolo di batteri, e i batteri si diffondono per due motivi: il primo è il contatto con le nostre mani, il secondo è quando lo laviamo sotto acqua corrente. Si tratta di due operazioni scorrette, che mettono a repentaglio la nostra salute.

Cucinare il pollo in modo scorretto causa intossicazione alimentare

intossicazione pollo crudo
Pollo da cucinare (Pixabay)

Quando si maneggia il pollo crudo, bisogna fare attenzione, perché poi, senza lavare le mani, andiamo a toccare altri ingredienti. In questo modo avviene la contaminazione. Ma non solo, perché secondo gli esperti, anche lavare il pollo sotto acqua corrente non è una buona idea. In questo modo, i batteri si diffondono tramite l’acqua su tutto il lavello, sulle posate e sul piano cottura.

Inoltre, germi e batteri vengono abbattuti dalle alte temperature, quando cuociamo il pollo. È facilissimo contaminare l’intera cucina tramite il pollo, e ciò che la ricerca ha scoperto è sbalorditivo. Non solo il lavaggio del pollo crudo è inutile al fine di evitare la contaminazione, ma bisogna adottare anche determinate norme per evitare problemi di salute. Lavarsi le mani ad ogni passaggio, igienizzare la cucina, il tavolo e il piano cottura, è altrettanto importante.

La ricerca americana ha scoperto che il 25% di tutti i piatti a base di pollo sono contaminati. Significa che possiedono segni di contaminazione batterica che possono farci male, provocando crampi allo stomaco e disturbi intestinali. Trasferire batteri dal pollo crudo ad altri alimenti è molto facile. Non basta lavare accuratamente il pollo crudo, se poi non si lavano le mani e tutte le superfici sulle quali si lavora.

L’opinione comune, infatti, associa il rischio di contaminazione solo al lavaggio della carne, quando invece questo rappresenta solo uno dei passaggi fondamentali. Anzi, in alcuni casi, si tratta di un passaggio totalmente inutile. Lo studio, che ha esaminato le cucine di centinaia di volontari, rinvenendo tracce di contaminazione incrociata, evidenzia l’importanza della prevenzione sulla contaminazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.