Ittiosi, la malattia che provoca pelle desquamata e arrossamenti gravi

L’ittiosi è una malattia rara che provoca pelle desquamata e sfaldamento cutaneo, portando gravi arrossamenti e infezioni.

malattia pelle desquamata
Ragazza dalla pelle desquamata (Pexels)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Nella quasi totalità dei casi, si tratta di una malattia ereditaria. Le possibilità che un figlio possa sviluppare questa patologia da un genitore malato sono il 50%, una percentuale elevatissima. Tuttavia, anche senza precedenti familiari, l’ittiosi può svilupparsi all’improvviso.

Tra i sintomi più comuni ci sono prurito, secchezza estrema della pelle, arrossamenti, secchezza di occhi e vesciche, dolore all’orecchio, eczema e caduta dei capelli. L’istituto Nazionale di Artrite e Malattie Muscoloscheletriche e della Pelle classifica l’ittiosi come un insieme di disturbi.

Sintomi e trattamenti per l’ittiosi, come affrontare la malattia

ittiosi pelle secca
Caso grave di ittiosi (Pexels)

Essendo un insieme di patologie, ogni malato sviluppa l’ittiosi in forma differente e necessita di trattamenti o di cure diversi, a seconda di molteplici fattori personali. In tanti la conoscono con il nome di “malattia della pelle dei pesci”. I segnali della malattia possono essere anche lievi e non compromettere troppo la qualità della vita.

La pelle si desquama, diventando una crosta gialla, marrone, bianca o grigia, e la screpolatura può generare anche delle infezioni. Inoltre, quando la cute si irrobustisce, non permette una corretta sudorazione, e perciò spesso causa iperidrosi. Esistono classi differenti della malattia, ad esempio:

  • Bollosa
  • Arlecchino
  • Lamellare
  • Epidermolitica
  • Legata al cromosoma X

Quando l’ittiosi appare in età adulta ed è connessa ad altre malattie, come il linfoma o la sarcoidosi cutanea, si parla di ittiosi acquisita. Le cure mediche, per questa patologia, come per le altre forme di ittiosi, non sono definitive, ma aiutano a vivere meglio.

Esistono però cure per l’iperidrosi causata dall’ittiosi. Ci sono deodoranti specifici che combattono la sudorazione eccessiva. Nei casi più estremi, si può intevenire chirurgicamente per asportare le ghiandole sudoripare. Quando l’ittiosi non è ereditaria e si sviluppa in età adulta, spesso è collegata alle complicanze dovute dal diabete, dalla tiroide o da altre malattie.

Non esistono cure per questa malattia della pelle, tuttavia, si può trattarla con creme idratanti, prodotti antinfiammatori, oli da bagno ed emollienti. Se la malattia è concentrata e non è in forma lieve, ci si può convivere tranquillamente, senza subire danni a livello sociale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sdsd