Russi e dormi male, questa è la posizione migliore per avere un buon sonno

Tantissime persone hanno una qualità del sonno pessima, dormono male e russano, il dottore svela la posizione migliore per respirare bene.

apnea notturna russamento
Partner che russa mentre dorme (Pexels)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Dormire male è un disturbo frequente, tanto che gran parte della popolazione non riesce ad avere una qualità di sonno soddisfacente. Ciò è determinato da numerosi fattori, come stress quotidiano, ritmi frenetici imposti dalla società, disturbi di salute, obesità e apnee notturne. A tal proposito, avevamo trattato l’apnea notturna poco tempo fa, in questo articolo.

Se contrastare l’apnea notturna, che comporta il tipico russamento, si può attraverso uno stile di vita sano e corrette abitudini, per dormire bene dobbiamo assumere la giusta posizione a letto. Un dottore ci aiuta a capire quale sia, in modo tale da liberare le vie aeree e permettere il corretto passaggio dell’aria nel naso.

La posizione corretta per dormire bene ed evitare di russare

posizione corretta dormire
Coppia dorme male (Pexels)

Obesità, fumo e alcool comportano disturbi del sonno. Tra questi c’è il russamento notturno, detto anche apnea notturna, un disturbo che provoca l’arresto del respiro in più fasi e che scatena un forte respiro, il russamento, appunto. Si russa quando i muscoli della gola si rilassano.

Questo è un disturbo che non andrebbe mai sottovaluto, poiché inficia pesantemente sulla stanchezza e sulla qualità generale della vita. È un vero problema di salute che potrebbe portare ipertensione, malattie cardiovascolari e fibrillazione atriale, senza contare disturbi mentali o depressione. Il sonno interrotto, dunque, non fa bene al nostro fisico.

Oltre alle più comuni accortezze, come ad esempio l’utilizzo di spray per liberare il naso, accessori per distendere le narici o steroidi salini, si deve assumere una posizione adeguata. Quale? Dormire sul fianco con la schiena dritta e la testa leggermente rivolta verso l’alto. Significa che bisogna utilizzare un cuscino spesso.

I cuscini troppo sottili non vanno bene, perché la testa deve essere rialzata, seppur di poco rispetto alla linea delle spalle. Dormire sul fianco permette alla lingua e ai tessuti molli di non cadere all’indietro, senza ostruire il passaggio dell’aria. Certo, questa non è la soluzione definitiva per smettere di russare, ma attenua il problema. Se il russamento è di grande entità e comporta altri fastidi, è sempre bene contattare uno specialista del sonno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.