Moltiplicare il basilico: con questo trucco lo puoi fare gratis!

Se un solo basilico per te non è abbastanza, può esserti utile sapere che invece di spendere soldi lo puoi moltiplicare con questo semplice trucco.

basilico
Pianta di basilico (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Tra le piante aromatiche più apprezzate, e non solo per il suo uso in cucina ma anche per gestire e combattere i parassiti che si possono intrufolare in giardino, il basilico ha tantissime proprietà.

Per questo è molto amato e la voglia di averne più di uno è molto forte per chi ha il pollice verde e vede in questa pianta grandi possibilità di impiego e utilizzo.

E se anche tu sei animato da questo profondo desiderio, allora non ti resta che moltiplicare il basilico e sappi che puoi farlo gratis e senza spendere un centesimo! Come? Scopriamolo insieme.

Come moltiplicare il basilico gratis? Ecco la soluzione

moltiplicare basilico
Moltiplicare basilico (Pinterest – latuadietapersonalizzata.it)

Perché spendere soldi inutilmente quando la soluzione ai nostri problemi la possiamo ricercare da soli e mettere in pratica con ciò che abbiamo a disposizione? La maggior parte delle piante aromatiche e officinali si possono infatti riprodurre per talee e anche nel caso del basilico si può fare. Ma oltre a questa soluzione, in realtà il basilico si può riprodurre in un altro modo, ossia partendo dal seme. Vediamo insieme entrambe le soluzioni.

Il primo metodo si può impiegare nel momento in cui la pianta del basilico non ha ancora semi. In questo caso si prelevano le talee con cui si daranno origine a delle piante “cloni“. Per procedere con questa soluzione come prima cosa dovrai tagliare i gambi laterali di almeno 10 cm, togliere le foglie dalla parte inferiore e poi metterle in un bicchiere d’acqua. Lascia il bicchiere in una zona calda e luminosa, ma non esposta direttamente alla luce solare, e vedrai che dopo qualche giorno le radici della nuova pianta cominceranno ad apparire.

Ma per fare in modo che questo metodo risulti efficace, devi cambiare l’acqua costantemente, almeno ogni uno o due giorni, altrimenti potrebbe riempirsi di batteri. Se poi all’acqua viene aggiunto un agente radicante, allora la radicazione si farà più rapida. Solo quando le radici saranno abbastanza numerose e avranno raggiunto una buona dimensione allora puoi rimuovere dall’acqua le talee e piantarle direttamente nel terreno oppure nel vaso.

Dunque, per ottenere una nuova pianta identica a quella originale ti basterà solo una settimana, durante la quale dovrai però fare attenzione a proteggerla dal sole, in modo che abbia il tempo sufficiente per abituarsi alle nuove condizioni e a mettere le radici. La riproduzione con i semi è invece quella sessuale propria della pianta. Dalla pianta si formano infatti i semi, che dovranno poi essere seminati per fare in modo che le nuove piante germinino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.