Raccolta differenziata: dove buttare gli scontrini? Come non sbagliare

Secondo i precetti della raccolta differenziata, dove dovremmo buttare gli scontrini? Scopriamo insieme come differenziare correttamente.

Raccolta differenziata
Scontrini e raccolta differenziata (Canva)

A volte la raccolta differenziata può nascondere qualche piccola insidia. Ad esempio, è frequente domandarsi in quale secchio gettare un certo materiale. Se vi siete mai chiesti dove buttare gli scontrini, sappiate che la risposta può essere diversa da quella che immaginate. Scopriamo insieme qual è il mondo giusto per far sì che le ricevute vengano correttamente smaltite.

Dove si buttano gli scontrini? Ecco cosa sapere

Dove si buttano gli scontrini? La risposta è: dipende.

Scontrino
(Canva)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, gli scontrini non andrebbero sempre buttati nel secchio della carta.

Infatti, il posto giusto dove gettarli potrebbe essere il cesto dell’indifferenziata. Tutto dipende dal materiale delle ricevute, che non è sempre lo stesso. Nella maggior parte dei casi, si tratta di carta termica, che non può essere riciclata.

Si tratta di un materiale che contiene sostanze chimiche, le quali a contatto con il calore vanno incontro reazioni potenzialmente dannose. Per questo, gli scontrini in carta termica andrebbero gettati nel secchio dell’indifferenziata.

Ultimamente, però, è stato sviluppato un nuovo tipo di carta termica, che non fa uso di sostanze chimiche pericolose. Scopriamo insieme come distinguere i due materiali nel prossimo paragrafo.

Come capire dove buttare gli scontrini

Come riuscire a capire dove buttare gli scontrini? Per individuare con quale tipo di carta termica è stata realizzata la nostra ricevuta,  basta osservare la sua reazione a contatto con il calore.

Sarà sufficiente prendere un accendino e avvicinarlo allo scontrino, senza bruciarlo: se si scurisce, andrà gettato nell’indifferenziata. Possiamo distinguere i due tipi di ricevute anche in base al colore della carta: generalmente, infatti, quella riciclabile è di colore grigio-bluastro.

Infine, non ci sono dubbi nel caso in cui la ricevuta dell’acquisto sia stampata su della comune carta a4: si tratta di un materiale completamente riciclabile, che potrà essere facilmente smaltito dopo essere stato gettato nel secchio bianco della carta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.