Carenza di vitamina C: i 7 sintomi da non sottovalutare

La vitamina C è una sostanza essenziale per il nostro benessere: ecco quali sintomi indicano che potremmo esserne a corto e cosa fare per colmare questa carenza.

Vitamina C carenza
Vitamina C (Canva)

Siamo sicuri di assumere abbastanza vitamina C attraverso la nostra alimentazione? Si tratta di una sostanza molto importante per l’organismo, perché protegge il sistema immunitario e prende parte a numerose funzioni vitali. Cosa accade quando non ne assimiliamo abbastanza? Scopriamo tutti gli indizi per scovare la carenza di vitamina C e recuperare al più presto benessere e serenità.

Carenza di vitamina C: attenzione a questi sintomi

Anche conosciuta come acido ascorbico, la vitamina C è indispensabile nel nostro organismo.

Deficit vitamina C
Vitamina C (Canva)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Tra i principali ruoli di questa sostanza ci sono:

  • Effetto antiossidante;
  • Rafforzamento del sistema immunitario;
  • Facilitazione dell’assorbimento del ferro;
  • Rafforzamento di ossa e muscoli.

Poiché questa sostanza viene introdotta esclusivamente attraverso la dieta e non è prodotta dal nostro organismo, è facile incappare in una carenza di vitamina C.

Secondo il National Health and Nutrition Exam Survey il 7% delle donne e il 10% degli uomino ha sviluppato questo deficit, che comporta una serie di disturbi di salute. Quali sono i campanelli di allarme che possono indicare questa particolare condizione? Scopriamoli insieme

Occhio all’aspetto della pelle

La carenza di vitamina C potrebbe determinare la comparsa di macchie rosse e scolorite sulla cute.

Inoltre, agli angoli della bocca la pelle potrebbe risultare secca e screpolata.

Le gengive sanguinano

Il sanguinamento gengivale può essere provocato dal deficit di vitamina C.

L’acido ascorbico, infatti, protegge il sistema immunitario e previene le infezioni gengivali che causano il sanguinamento.

Le articolazioni sono doloranti

Il dolore alle articolazioni può essere determinato da numerosi fattori, tra cui la carenza di acido ascorbico.

Ad essere particolarmente colpite sono le ginocchia e i fianchi. In particolare, questo disturbo è accompagnato da:

Tra le indispensabili funzioni che la vitamina C svolge, infatti, c’è la costruzione del collagene, la principale proteina del tessuto connettivo che è responsabile della tonicità e dell’elasticità delle articolazioni.

Presenza eccessiva di lividi

L’acido ascorbico favorisce la coagulazione del sangue. Per questo, un deficit di vitamina C potrebbe manifestarsi attraverso la comparsa di lividi.

Carenza acido ascorbico
Carenza di acido ascorbico (Canva)

Attenzione: non si tratta dell’unica causa che determina gli ematomi. Un ulteriore fattore può essere rappresentato dal basso numero di piastrine. Quindi, prima di procedere con l’integrazione di questa sostanza è necessario rivolgersi al medio e accertare il motivo alla base del disturbo.

Debolezza del sistema immunitario

La vitamina C mantiene il sistema immunitario forte e resistente, proteggendo il nostro organismo da patologie di varia natura.

Per questo, la carenza di acido ascorbico può renderci più esposti alle malattie. Questa sostanza, infatti, ha proprietà antiossidanti che proteggono le cellule dall’attacco dei radicali liberi.

Stanchezza eccessiva

Una sensazione di affaticamento eccessivo, senza che sia associata a particolari sforzi, è associata al deficit di acido ascorbico.

Questo disturbo, noto come astenia, può essere provocato da svariate condizioni patologiche o essere frutto di una condizione fisiologica dovuta a un particolare periodo di stress.

In ogni caso, si consiglia di rivolgersi al medico per appurarne le cause.

Cicatrizzazione lenta

Infine, l’ultimo sintomo che può indicare la carenza di vitamina C è una lenta cicatrizzazione.

Come abbiamo anticipato, la vitamina C è responsabile della coagulazione del sangue e della produzione di collagene. Per questo, un deficit di acido ascorbico potrebbe anche rallentare il processo di cicatrizzazione e guarigione da tagli e ferite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.