Prendersi cura delle ortensie in inverno: consigli ed errori da evitare

Come ci si prende cura delle ortensie in inverno? Scopriamo insieme come proteggerle dal freddo e dalle intemperie.

Cura inverno ortensia
Ortensia (Pixabay)

Le ortensie sono piante di origini asiatica facili da coltivare sia in vaso che in giardino. L’arrivo di pioggia, grandine e neve può metterne in pericolo la sopravvivenza. Per questo, è indispensabile correre ai ripari e prepararsi in tempo, mettendo in atto tutti gli accorgimenti volti a prendersi cura correttamente delle ortensie in inverno. Ecco cosa fare e quali errori evitare.

Come proteggere le ortensie dal freddo

Le ortensie sono piante ornamentali davvero meravigliose.

Ortensie
Fiori (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Disponibili in svariate colorazioni e tipologie, alcune resistono meglio di altre alle basse temperature. In ogni caso, però, proteggerle in inverno è essenziale per evitare che possano morire.

Come prendersi adeguatamente cura delle ortensie nella stagione più fredda dell’anno? Per evitare che le radici della pianta possano gelare, si consiglia di procedere con la pacciamatura.

Come funziona questa procedura? Sarà sufficiente ricoprire il terreno con del pacciame, in modo che le parti più delicate siano protette da pericolosi sbalzi di temperatura, che potrebbero rivelarsi letali soprattutto all’inizio e alla fine dell’inverno.

Cura delle ortensie in inverno: occhio all’annaffiatura

Per prendersi adeguatamente cura delle ortensie in inverno è essenziale ridurre la frequenza della somministrazione dell’acqua.

Con l’arrivo del freddo, infatti, queste piante – come la maggior parte delle specie vegetali – necessitano di un minor quantitativo di acqua perché entrano in uno stato di inattività, che subentra con la caduta delle foglie.

Basterà osservare lo stato del terreno per capire se e quando annaffiare la pianta: se appare umido, non c’è necessità di procedere; se, al contrario, risulta secco, significa che l’ortensia ha bisogno di acqua.

Cura delle ortensie in inverno: l’importanza della potatura

Infine, con l’arrivo dell’inverno non dovremmo dimenticare di eliminare dalla nostra ortensia tutti i rami secchi.

La potatura è una procedura importante, poiché elimina tutte quelle parti della pianta ormai inservibili, che continuano ad assorbire linfa ed energia, sottraendola ai distretti vitali che ne avrebbero maggior bisogno.

Inoltre, questo è il momento ideale per trapiantare l’ortensia: quando è inattiva, infatti, non rischia di essere danneggiata da questa operazione. Attenzione, però: è opportuno procedere prima che le temperature calino eccessivamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sdsd