Urinare più volte al giorno: tutti i rischi

La maggior parte delle persone urina da sei a sette volte nell’arco delle 24 ore. Ma cosa succede se si urina troppo spesso? La parola agli esperti.

Bagno (Pexels)

Gli articoli più letti di oggi:

L’urina è il modo in cui l’organismo elimina i rifiuti liquidi ed è composta da acqua, acido urico, urea e tossine, oltre che dai rifiuti filtrati dal corpo, spiega Medical News Today.

Urinare frequentemente: tutti i rischi

Normalmente, questo liquido rimane nella vescica urinaria fino a quando non raggiunge un punto di pienezza, a quel punto si genera il bisogno di urinare. A questo punto, il corpo lo elimina. La maggior parte delle persone urina da sei a sette volte nell’arco delle 24 ore.

Vescica (Pexels)

Tuttavia, ci sono persone che hanno bisogno di andare in bagno più frequentemente: si tratta della cosiddetta frequenza urinaria, ovvero la necessità di urinare più di sette volte in quel periodo di tempo, se si bevono circa due litri di liquidi.

Cattivo odore delle urine: le cause più comuni

Tuttavia, ognuno è diverso dall’altro e la maggior parte delle persone si rivolge al medico solo quando la minzione diventa così frequente da causare disagio, spiega la fonte.

L’istituto di ricerca Mayo Clinic spiega che la minzione frequente può essere un problema causato da malattie che colpiscono il tratto urinario a qualsiasi livello. L’apparato urinario comprende i reni, i tubi che collegano questi organi alla vescica (ureteri), la vescica e il tubo attraverso il quale l’urina fuoriesce dalla vescica, chiamato uretra.

Condizioni che aumentano la produzione di urina:

  • cambiamenti nei muscoli, nei nervi o in altri tessuti che influenzano la funzione vescicale;
  • alcuni trattamenti antitumorali;
  • farmaci o alcune bevande.

A seconda della causa della minzione frequente, la persona può manifestare altri problemi urinari come: dolore o fastidio durante la minzione, bisogno urgente di andare in bagno, difficoltà a urinare, perdita di controllo della vescica, colore atipico dell’urina, aumento dell’appetito o della sete, febbre o brividi, nausea o vomito, dolore lombare o laterale.

Il colore dell’urina può variare a seconda della quantità di liquidi bevuti.

Altri motivi alla base della frequenza urinaria sono la stitichezza, la cistite, i calcoli vescicali o renali, il diabete, l’ingrossamento della prostata e la vaginite.

In caso di stitichezza, ad esempio, la ritenzione di feci nel colon può comprimere la vescica, causando un aumento della frequenza urinaria e persino l’incontinenza urinaria.

Un’infezione delle vie urinarie provoca un’infiammazione del rivestimento delle vie urinarie, causando un frequente bisogno di vomitare.

Nel caso del diabete, i pazienti sentono talvolta la necessità di urinare frequentemente se i livelli di glucosio sono molto elevati.
D’altra parte, l’ingrossamento della prostata è una condizione che si verifica comunemente negli uomini con l’avanzare dell’età. In questo caso, l’organo comprime l’uretra e riduce la capacità di svuotare completamente la vescica, provocando un bisogno permanente di eliminare.

Infine, la vaginite è un’irritazione o infiammazione della vagina che spesso può irritare l’uretra, che è il punto di uscita della vescica, causando un aumento della frequenza urinaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.