È semplice risparmiare quando stiri il bucato se usi questo stratagemma geniale

Se vuoi risparmiare quando stiri il bucato devi assolutamente conoscere questo geniale stratagemma, di sicuro ti stupirà.

Risparmiare quando si stira
Uomo stira (Download da Adobe Stock)

Il ferro da stiro è uno degli elettrodomestici che consuma di più in casa ma di certo è indispensabile, infatti piace praticamente a tutti andare in giro con capi ben stirati e ordinati oltre che puliti e profumati.

A seconda del modello hanno varie potenze che variano dai 600 ai 3000 W ed è quando si riscalda che viene erogata la potenza massima, il suo consumo scende invece a 1000 W quando la temperatura è a regime. In molti consigliano di acquistare un modello di classe energetica alta per ottenere un risparmio in bolletta, si tratta di modelli che consumano di meno ma comunque potenti ed efficienti.

I ferri da stiro a basso consumo hanno un costo più elevato, però nel lungo termine otterrete un notevole risparmio che vi farà recuperare le spese sostenute per l’acquisto dell’elettrodomestico. Ci sono anche alcuni modelli che si riscaldano più velocemente, questi consumano fino al 50% in meno di energia. Ad ogni modo, ci sono anche delle accortezze da mettere facilmente in pratica per ottenere un risparmio in bolletta. Di seguito vi sveliamo un geniale stratagemma che ti permetterà di risparmiare quando stiri il bucato.

Risparmiare quando stiri il bucato è possibile con questo stratagemma, ecco di cosa si tratta

Stirare come risparmiare
Camice stirate e ferro da stiro (Download da Adobe Stock)

LEGGI ANCHE: Ferro da stiro: come risparmiare in bolletta

Una cosa da non sottovalutare è quella di utilizzare un ferro da stiro nuovo ed efficiente, in questo modo sarà più semplice e veloce stirare i panni. Prediligete lavaggi delicati per ridurre dagli indumenti le pieghe e stendeteli in modo accurato. Infatti, se il bucato è meno stropicciato impiegherete meno tempo per stirarlo e quindi consumerete meno energia.

LEGGI ANCHE: Appendi il ferro da stiro al chiodo per sempre grazie a questo stratagemma geniale

Per eliminare più velocemente le pieghe è molto utile inumidire il bucato prima di stirare. È anche importante scegliere il momento giusto per stirare, se volete risparmiare fatelo la sera e nei weekend perché sono le fasce di minor consumo.

Ci sono altri piccoli ma fondamentali accorgimenti che dovete sempre mettere in pratica per evitare di consumare più energia. Ad esempio, se mentre stirare andate a fare altro in casa non lasciate mai il ferro da stiro acceso, nemmeno se dovete continuate a stirare dopo poco tempo, sarebbe infatti un inutile spreco di corrente elettrica.

LEGGI ANCHE: Stirare richiede tempo, soldi ed energia: un metodo per non farlo più

Quando stirate iniziate sempre dai panni che hanno bisogno di temperature più basse. Pian piano infatti il ferro si riscalderà sempre di più e potrete stirare al meglio i panni che necessitano di temperature più alte. Inoltre, quando stare per finire staccate l’elettrodomestico, il suo calore vi consentirà senza problemi di stirare gli ultimi indumenti anche se il ferro è spento.

SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAMTELEGRAM E TIK TOK

Per evitare di compromettere l’efficienza del ferro da stiro e aumentare di conseguenza i consumi di energia dovete inoltre fare attenzione alla formazione di calcare. È importante utilizzare sempre acqua decalcificata e ricordatevi di svuotare il serbatoio dell’acqua quando finite di stirare. Se nonostante le dovute attenzione, però, si è creato un po’ di calcare per eliminarlo potete semplicemente utilizzare dei prodotti specifici o un po’ di aceto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.