👀 Attenzione a queste voci sulla bolletta della luce: stai pagando di più senza saperlo

Occhio a queste voci che ci sono sulla bolletta della luce: se ci sono significa che stai pagando di più senza accorgertene.

bolletta luce
Coppia che controlla i costi presenti sulla bolletta della corrente elettrica (Canva) – Inran.it

In questi mesi difficili per via dei rincari, dobbiamo stare attenti a qualsiasi cosa, anche e soprattutto alle bollette. I prezzi di luce e gas sono arrivati alle stelle, anche se sembra che tra poco scenderanno, per fortuna. Ciò non toglie che dobbiamo sempre stare molto attenti alle bollette e soprattutto ai costi che vengono trascritti come voci quando arrivano i conti da pagare. Da quando i prezzi sono saliti così tanto, in molti sostengono che ci siano delle società che speculano su questa disastrosa situazione. Per questo oggi ho deciso di svelarti qualche piccolo trucco per verificare che le tue bollette siano sempre regolari. Vedrai che è davvero molto semplice.

Bolletta della luce: occhio a queste voci quando ti arriva e controllale bene per non cadere in inganno

corrente bolletta
Lampadina con denaro vicino (Canva) – Inran.it

Non tutti lo sanno, ma ci sono due tipi di bolletta della luce che possono arrivarti. Infatti, c’è la bolletta della luce con soli i costi, i consumi e gli oneri e poi c’è quella dettagliata. Per controllare che sia tutto regolare, devi farti spedire la versione dettagliata che di solito puoi trovare online accedendo con il tuo account all’area clienti del sito web ufficiale del tuo gestore. Nel caso in cui non riuscissi in questa operazione, contatta il servizio clienti del tuo gestore e fatti inviare la bolletta dettagliata tramite email.

DAI UN’OCCHIATA ANCHE A QUESTO ARTICOLO: Spendi adesso 5 euro per risparmiare sulla prossima bolletta del gas: ti basta un solo accessorio

La prima cosa da valutare per capire se la bolletta della corrente elettrica è corretta è osservare il prezzo della materia prima. In base al tuo gestore, potresti infatti avere il prezzo deciso dall’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) che garantisce lo stesso costo per 3 mesi per tutelare i consumatori con un prezzo stabile e fisso.

DAI UN’OCCHIATA ANCHE A QUESTO ARTICOLO: Come risparmiare 60 euro al mese sulla bolletta della luce: ti basteranno solo due mosse

Oppure potresti avere applicati i prezzi del mercato libero. Ovvero il tuo gestore acquista l’energia elettrica e poi applica dei costi in base ai servizi che offre in base anche al contratto con i propri clienti.

DAI UN’OCCHIATA ANCHE A QUESTO ARTICOLO: Cambia il bonus bollette: adesso più italiani possono richiederlo, tutte le novità

Esistono anche le offerte PLACET, che sta per “Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela”. In questo caso il tuo fornitore di energia elettrica ti vende l’elettricità tenendo conto del prezzo in tutela e sceglie se applicare uno spread. Per questo è importantissimo sapere quale tipologia di contratto tu abbia e poi regolarti di conseguenza. Infatti, dovresti sempre controllare che il prezzo della materia prima che vedi in bolletta sia giusto, in base al mercato libero o ai prezzi in tutela dell’ARERA.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Per controllare i prezzi in tutela, ti basterà andare sul sito web dell’ARERA a questo indirizzo in cui potrai visionare sia il costo della luce che del gas. Per verificare invece il prezzo di materia prima sul mercato libero, puoi andare a questo link e cliccare sulla settimana che vuoi visionare. Accetta i termini di servizio e potrai visionare i prezzi dell’energia elettrica sul mercato libero. Quindi controlla sempre se i costi applicati sulla bolletta sono corretti e, nel caso in cui non fosse così, chiama il tuo gestore per chiedere dei chiarimenti.

Aurora De Santis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.