Non ti senti mai sazio dopo aver mangiato? È perché commetti uno di questi errori, rimedia subito

Perché non ti senti mai sazio dopo aver mangiato? A questa condizione sfavorevole possono concorrere diverse cause. Perché la sensazione di fame permane?

Una donna mentre mangia un panino
Una donna mentre mangia un panino (Foto Canva – Inran.it)

Non sei mai sazio dopo aver mangiato? Le spiegazioni sono diverse, come fanno sapere alcuni accademici della Georgetown University Medical Center a seguito di un apposito studio condotto in laboratorio. Obiettivo dei ricercatori era stabilire il come ed il perché la fame incontrollata può sorgere in qualsiasi problema.

E senza lasciare un individuo mai sazio anche dopo aver mangiato, in alcuni casi. Questo studio ha trovato pubblicazione sulla rivista specializzata di settore “Nature Medicine”. E gli studiosi hanno tratto le loro conclusioni ricollegando i raptus della fame a livello genetico.

Potrebbe esserci infatti una mutazione del gene chiamato BDNF, che manda degli impulsi ai neuroni. Nel caso del senso di sazietà però la cosa non avviene come si deve. Questo gene contribuisce anche a quei meccanismi che rilasciano altri ormoni, tra cui la leptina e l’insulina. Quando non svolge bene il proprio compito però ecco che potrebbero sorgere delle complicazioni. E tra queste anche la sensazione di non sentirsi mai sazio dopo aver mangiato.

Non ti senti mai sazio dopo aver mangiato, quali sono le cause più frequenti

Una donna mentre mangia un piatto di pasta
Una donna mentre mangia un piatto di pasta (Foto Canva – Inran.it)

Però ci sono delle cause molto meno complesse che portano a questo esito. Tra queste c’è l’abitudine a mangiare velocemente, senza regolarità, ed influisce anche l’umore in tutto ciò. Specialmente quando ci sentiamo emotivamente stressati o tristi, possono sorgere dei disturbi dell’alimentazione.

TI POTREBBE PIACERE ANCHE QUESTO CONTENUTO: Dinner Cancelling: la dieta che promette di far perdere peso e restare in forma | Come funziona

Ma anche usanze alimentari sbagliate ci portano ad essere soggetti a degli squilibri evidenti, come il non avvertire il giusto senso della misura. Per esempio saltare la colazione, non assumere il giusto quantitativo di fibre (che hanno per l’appunto un effetto saziante, n.d.r.) e non rispettare certe quantità.

TI POTREBBE PIACERE ANCHE QUESTO CONTENUTO: Qualche trucco geniale per sostituire il sale con alternative più sane quando cucini

Ed ancora, anche la contemporanea assunzione di farmaci può influire sul senso di fame avvertito. Ed anche quelle situazioni nelle quali una persona è soggetta a delle patologie in corso od a delle disfunzioni possono giocare un ruolo importante in tutto ciò.

TI POTREBBE PIACERE ANCHE QUESTO CONTENUTO: Gli integratori per perdere peso funzionano davvero? Rispondiamo subito a questa domanda

Si consiglia di prendere dei semplici accorgimenti per cominciare a contrastare questa situazione negativa. Come ad esempio ricordarsi di masticare per bene ogni boccone, e di farlo lentamente.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM E SEGUI I NOSTRI VIDEO E LE NOSTRE STORIE SU INSTAGRAM e TIKTOK

Questa cosa favorirà di molto anche la digestione. Poi è sempre bene bere un bicchiere di acqua qualche minuto prima di ogni pasto principale. Ed assumiamo le fibre che ci servono. Le troveremo soprattutto in cereali, frutta e verdura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.