Bollette 2022, con questi elettrodomestici vai sul sicuro per risparmiare

Nell’ambito di quelli che sono gli esborsi ingenti da dovere sostenere per il discorso bollette 2022, serve attenzione ai dispositivi anche a basso consumo. Anche gli elettrodomestici che richiedono poca energia per funzionare possono costarci tanto in certi casi.

Un adattatore della corrente con interruttore
Un adattatore della corrente con interruttore (Freepik)

Bollette 2022, che dramma quando arriva il momento di consultare i consumi di corrente elettrica, gas e pure acqua. Ci sono diverse misure ideate dall’Esecutivo Draghi per fare fronte a questa crisi che ha colpito tanto le famiglie quanto le attività economiche.

Per quanto riguarda l’ambiente domestico, le bollette 2022 di luce e gas risentiranno di aumenti di prezzo spaventosi e questa cosa richiede di accompagnare alle agevolazioni concepite dal Governo anche tutta una serie di comportamenti virtuosi volti al risparmio.

Sappiamo bene che gli elettrodomestici che più pesano e peseranno sulle bollette 2022 sono principalmente quelli di grosse dimensioni, come lavastoviglie, lavatrici ed asciugatrici. Il cui utilizzo dovrebbe essere circoscritto solamente a quando sono a pieno carico.

Bollette 2022, come fare per risparmiare a casa

Una ciabatta multipresa
Una ciabatta multipresa (Pixabay)

Bisogna stare attenti agli elettrodomestici che consumano di più, insomma, perché possono rappresentare delle vere e proprie trappole per il nostro portafogli. Ma in generale occorre limitare gli sprechi e l’uso di tutti quei dispositivi che in quel momento non ci servono.

Tenerli del tutto staccati dalla presa della corrente è il modo migliore per fare ciò, perché anche quando spenti, fanno registrare comunque un consumo seppure minimo di elettricità. Comunque ci sono anche altri elettrodomestici che, per fortuna, consumano poco pure quando li azioniamo.

Potrebbe interessarti anche: Aumenti 2022, gli esborsi che dobbiamo affrontare quest’anno: un salasso

C’è il ferro da stiro che denota una convenienza se utilizzato per un periodo prolungato, in quanto fa segnare un abbassamento di richiesta energetica. Gliene serve un bel pò per attivarsi, ma poi cala. Perciò è bene impiegarlo solamente quando c’è molto da stirare.

Potrebbe interessarti anche: Bollette 2022, attenti a questi due elettrodomestici: staccateli sempre

Gli elettrodomestici che consumano di meno, ma occhio al tempo d’uso

Un asciugacapelli spento
Un asciugacapelli spento (Pixabay)

Consumano sostanzialmente poco pure l’asciugacapelli, l’aspirapolvere ed un pò a sorpresa la stufa elettrica. Anche se nel loro caso a fare la differenza è il tempo di utilizzo impiegato. Come con il ferro da stiro, all’accensione di riscontra un consumo di circa 2mila kWh. Se però li si tiene accesi più del dovuto, allora anche questi utili strumenti della casa porteranno a degli aumenti in bolletta.

Potrebbe interessarti anche: Sconto in bolletta, hai la detrazione automatica in questo caso

Anche televisori, console di gioco, pc, monitor, casse audio, caricabatteria non collegati ai rispettivi dispositivi e quant’altro consumano poco. Ma se li teniamo sempre attaccati alla corrente, anche quando sono spenti, possono costarci fra i 60 ed i 70 euro all’anno in quanto finiscono con l’erogare una media di poco più di 300 kWh.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *