App antivirus gratis, non scaricate queste: sono delle trappole

Alcuni esperti informatici hanno scoperto il gravissimi pericolo che si nasconde in delle app antivirus gratis. Si tratta di una trappola di cyber criminali.

Raffigurazione di un hacker
Raffigurazione di un hacker (Freepik)

App antivirus gratis, non tutto è come sembra. Ci sono dei casi segnalati all’estero (in Inghilterra nella fattispecie, n.d.r.) ed anche qui da noi in Italia in seguito ai quali degli utenti hanno denunciato di avere subito un furto di dati tali da portare anche a delle sottrazioni sui loro conti corrente.

E tutte queste situazioni hanno avuto inizio dalla installazione di app antivirus gratis, che solo sulla carta avrebbero dovuto proteggere gli smartphone di chi invece è finito con il subire una tremenda truffa. La cosa si è svolta sul Play Store di Google, che purtroppo, nonostante i controlli, vede una diffusa proliferazione di applicazioni malevole.

In questo caso tra le app antivirus gratis si nasconde Sharkbot, un noto e dannoso malware. E le app all’interno delle quali si cela non sono altro che uno specchietto per allodole. Solamente un trucco per ingannare le persone e persuaderle ad installare quelli che in realtà non sono degli antivirus ed antimalware, ma l’esatto contrario.

Potrebbe interessarti anche: Truffa Agenzia delle Entrate, se ti arriva questo messaggio non aprirlo

App antivirus gratis, non scaricate queste: hanno il malware Sharkbot

Rappresentazione simbolica di un attacco hacker
Rappresentazione simbolica di un attacco hacker (Pixabay)

Gli ingegneri ed i ricercatori di Check Point Research hanno scoperto l’inganno, diffondendo anche una lista di altre applicazioni fortemente pericolose per l’integrità sia dei nostri smartphone che della nostra privacy e dei risparmi che teniamo sui nostri conti.

Potrebbe interessarti anche: Truffa Whatsapp, guai ad aprire questo messaggio: infetta lo smartphone

Si tratta di sei applicazioni che, in qualche modo, sono riuscite a superare i controlli di sicurezza e qualità del Play Store finendo con il potere essere purtroppo a disposizione potenzialmente di milioni di utenti. Le app individuate sono le seguenti:

  • Alpha antivirus;
  • Atom clean booster;
  • Powerful cleaner;
  • Super cleaner;
  • Center security (presente in due versioni diverse);

Potrebbe interessarti anche: Truffe online, se ti hanno derubato la banca deve risarcirti

Serve attenzione massima. Il consiglio dato dagli esperti in materia di sicurezza informatica è quello di scegliere sempre e solo software ed applicazioni certificate e legittimate da soggetti noti e qualificati. In tutti gli altri casi si rischia di incappare in un tranello del genere, che potrebbe costarci molto caro. Non a caso l’Italia è il primo paese più colpito in Europa ed il quarto più sottoposto ad attacchi informatici e cibernetici al mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *