Cosa mangiare per far scendere la glicemia? Prova questo preparato top

Se soffri di diabete cosa mangiare per far scendere la glicemia? C’è un rimedio super efficace e super economico fatto in casa.

Una donna misura il proprio indice glicemico
Una donna misura il proprio indice glicemico (Pixabay)

Cosa mangiare per far scendere la glicemia, a questa domanda rispondono tanti esperti in ambito alimentare. I quali non hanno assolutamente dubbi. Per fare calare i livelli di zuccheri nel sangue dobbiamo affidarci a dei cibi sani e naturali, che molto presto avranno un effetto benefico sul nostro organismo.

La verdura aiuta molto, così come determinati tipi di frutta. Va detto che anche il cibo che fa bene, se mangiato in quantità eccessive, può comportare degli effetti collaterali. Detto questo, vediamo cosa mangiare per far scendere la glicemia.

Gli esperti consigliano di prendere mele e curcuma, anche insieme. Quest’ultima è una spezia che sa aromatizzare gli alimenti grazie al suo sapore peculiare, indispensabile per la preparazione del curry. Le proprietà antinfiammatorie che la contraddistinguono sono riconosciute e fortificano l’apparato immunitario.

Potrebbe interessarti anche: Masticare le foglie di aneto: proprietà, benefici, effetti collaterali

Cosa mangiare per far scendere la glicemia

L'apparecchio per la misurazione della glicemia
L’apparecchio per la misurazione della glicemia (Pixabay)

Mescolare mela e curcuma insieme può portare alla creazione di un buonissimo succo naturale, ricco di antiossidanti tra l’altro. E che saprà tenere a bada la presenza di zuccheri nel sangue. E pare anche che questo succo fornisca ulteriore protezione contro l’artrite.

Potrebbe interessarti anche: Questo tè favorisce la perdita di grassi, lo rivela uno studio

Sono indispensabili pochi grammi di radice di curcuma, al massimo una decina, ed una mela. Poi due tazze di acqua, il succo di un limone ed un cucchiaio di miele. La curcuma è da pelare, e si consiglia di indossare dei guanti in quanto la radice colora le mani del suo colore giallo tipico.

Potrebbe interessarti anche: Saltare la colazione sì o no? Questo è ciò che dicono gli studi

Mettetela quindi a bollire e quando risulterà cotta, frullatela assieme alla mela. Al termine incorporate il succo di limone ed infine il miele, mescolando per bene. Potete consumare questo buonissimo frullato per un paio di giorni, in un vasetto di vetro con coperchio a chiusura ermetica. Dovete però accertarvi di non avere alcuna incompatibilità con la curcuma, che in alcuni casi è meglio evitare. Ad esempio se si è soggetti a calcoli biliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *