Caffè caldo o freddo? Come andrebbe bevuto ed in che dosi

Qual è la modalità migliore per gustare la bevanda più famosa che ci sia: caffè caldo o freddo. Quanto fa più bene alla nostra salute.

Una tazza di caffè fumante accanto alla moka
Una tazza di caffè fumante accanto alla moka (Pixabay)

Caffè caldo o freddo? Voi come lo preferite? A seconda anche della stagione, c’è chi lo vuole bello bollente e fumante. Una istituzione ad esempio a Napoli e dintorni. Ma poi c’è anche un caffè a mò di granita, da gustare di cucchiaino in cucchiaino quando fa molto caldo.

A seconda se a noi piaccia il caffè caldo o freddo, c’è anche una modalità da prediligere in termini di salute? Quanto fa bene un caffè caldo e quanto un caffè freddo e che controindicazioni hanno eventualmente? Non dovremmo fermarci al solo gusto avvertito da questa bevanda.

Dunque, caffe caldo o freddo? C’è chi dice che bello fumante sia ricco di sostanze nutritive importanti per l’organismo, come ad esempio gli antiossidanti. I quali rallentano l’invecchiamento. A sostenerlo più di recente sono gli accademici della Università di Philadelphia, negli stati Uniti. L’introduzione della bevanda calda favorirebbe anche il miglioramento di ossigenazione nel corpo.

Potrebbe interessarti anche: Caffè infuso di minerali: la bevanda ricca di benefici per la salute

Caffè caldo o freddo? Come berlo ed in quali quantità

Due tazze di caffè freddo
Due tazze di caffè freddo (Pixabay)

Di contro però, quando freddo, il caffè avrebbe un effetto acido inferiore. Dovrebbe ridursi anche il fastidioso bruciore ed in entrambi i casi apporta dei benefici a cervello e fegato. Inoltre pare anche che fortifichi la protezione alla palle.

Potrebbe interessarti anche: Il caffè contrasta con l’assorbimento di vitamina D? I risultati di uno studio

Andrebbe sempre assunto senza zucchero in realtà, specialmente se si soffre di problemi legati alla glicemia. Così come non cambia il contenuto di caffeina presente al suo interno. Soltanto, non si dovrebbe esagerare con le dosi di caffè da assumere con cadenza quotidiana.

Potrebbe interessarti anche: Fondi di caffè nel water, il trucco sorprendente che farà bene a casa tua

Troppo infatti potrebbe alterare il funzionamento dell’apparato cardiovascolare e dare adito anche a dei fenomeni di tachicardia. L’ideale sarebbe non prenderne più di tre tazzine al giorno se caldo. Altrimenti una tazza quando freddo. E non dimenticate che i fondi di caffè si possono pure riciclare.

Le tre tazzine le possiamo alternare in maniera equilibrata durante la giornata. Si inizia di mattina presto verso ora di colazione, si prosegue con una tazzina a metà mattinata oppure dopo pranzo e si chiude con una ultima dose a metà pomeriggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *