Ecco chi non dovrebbe mai mangiare la passata di pomodoro

La passata di pomodoro è un ingrediente immancabile nella tradizione culinaria italiana, ma qualcuno non dovrebbe mangiarla: ecco di chi si tratta e perché.

Passata di pomodoro fa male
Passata di pomodoro (Canva)

Saporita e nutriente, la passata di pomodoro è immancabile in dispensa. Questa salsa golosa e dalla consistenza avvolgente, infatti, permette di condire primi e secondi piatti, oltre che la pizza. Sfortunatamente, però, non tutti possono consumarla. A quale categoria di persone è categoricamente sconsigliato mangiare la passata di pomodoro? Scopriamo insieme di chi si tratta e perché è opportuno evitare.

Passata di pomodoro: nutrienti e benefici

Chi ha avuto la fortuna di assistere alla preparazione della passata di pomodoro fatta in casa ricorda perfettamente i profumi e la gioia dei preziosi momenti di condivisione in famiglia.

Salsa di pomodoro
Salsa di pomodoro (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DI OGGI:

Questo alimento risulta tanto gustoso quanto salutare. Infatti, è ricco di nutrienti benefici come:

  • Vitamina C, che protegge il sistema immunitario e neutralizza l’azione dannosa dei radicali liberi;
  • Licopene, una sostanza antiossidante, antitumorale e benefica per l’organismo;
  • Carotenoidi, che contrastano la fragilità ossea e l’osteoporosi.

Senza contare, poi, che tra gli ulteriori effetti positivi derivanti dal consumo di passata di pomodoro ci sono l’azione cardioprotettiva, che riduce il rischio di colesterolo cattivo e previene le malattie cardiovascolari, e i benefici per occhi e pelle, che vengono protetti dai raggi UV e dalla degenerazione grazie al contenuto di vitamina A.

Chi non dovrebbe mangiare la passata di pomodoro?

Nonostante tutti i vantaggi che abbiamo elencato, però, ci sono alcune persone che dovrebbero evitare di mangiare la passata di pomodoro.

Di chi si tratta? Sebbene non esista un’allergia apposita nei confronti di questo alimento, tendenzialmente chi è allergico alle Solanaceae dovrebbe evitare di introdurlo nella propria dieta.

All’interno di questa famiglia rientrano alcuni ortaggi che consumiamo abitualmente. Oltre al pomodoro, questa categoria include:

Tra gli effetti collaterali associati al consumo di pomodoro da parte delle persone allergica alle Solanaceae rientrano:

  • Gonfiore;
  • Acidità di stomaco;
  • Malessere diffuso.

Anche chi soffre di allergia al nichel dovrebbe evitare questo alimento, poiché contiene un piccolo quantitativo di questo allergene. Infine, la passata di pomodoro e il consumo di pomodori in generale è sconsigliato a tutti coloro che soffrono di disturbi gastrointestinali come acidità di stomaco, gastrite e reflusso gastroesofageo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.