Assegno INPS, subito più di 300 euro al mese: come fare domanda

In che modo è possibile ottenere un importante riconoscimento economico con cadenza mensile con un assegno INPS che risulterà essere molto prezioso. I dettagli.

Delle banconote da 50 euro
Delle banconote da 50 euro (Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

C’è un assegno INPS dalla consistenza molto importante e che viene erogato con cadenza mensile. La cosa riguarda persone affette da una condizione fisica ben specifica. Ed essendo il soggetto che concede questo beneficio l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, è lecito attendersi come tale condizione sia decisamente importante.

L’importo di questo assegno INPS è di 315,45 euro, concessi ogni mese per tutti i soggetti che verranno ritenuti idonei ad ottenere questa buona copertura. Il denaro così erogato sarà utile per espletare tutta una serie di funzioni e per facilitare la vita a queste persone ed a tutti coloro che eventualmente dovessero prendersi cura di loro.

Uno dei requisiti necessari per avere l’assegno INPS in questione è l’avere superato una visita da parte di una commissione medica allo scopo di accertare il deficit oggetto di copertura. I soggetti devono essere maggiorenni, residenti in Italia ed in ordine con le tasse. Se stranieri od extracomunitari, oltre alla residenza nel nostro Paese occorre essere dotati anche di cittadinanza di uno dei Paesi membri della UE o del permesso di soggiorno o di lavoro in Italia da almeno sei mesi.

Assegno INPS, come fare domanda

Un dettaglio di una banconota di grosso taglio in euro
Un dettaglio di una banconota di grosso taglio in euro (Pixabay)

Questo sussidio statale è riservato a chi è affetto da cecità assoluta. Condizione per la quale è necessario sottoporsi ad una visita di controllo apposita. Ci sono però anche altri paletti che vanno rigorosamente rispettati, come ad esempio un reddito che non deve essere superiore ai 17.050,42 euro all’anno.

Per ottenere questo bonus bisogna avanzare domanda all’INPS ed in questo senso è possibile procedere o consultando il sito web ufficiale dell’Ente oppure telefonando ad uno dei numeri di assistenza dell’INPS. O ancora, è anche possibile interpellare uno degli uffici presenti sul proprio territorio di residenza od ancora, avvalersi dell’aiuto di un Patronato CAF.

La visita medica parte con il consulto del proprio medico di base. Una volta avuto un riscontro positivo, la cifra prevista verrà fornita ogni mese in maniera automatica da parte dell’INPS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.