Arriva l’hime cut, l’evoluzione del mullet che ha rapito le giovanissime

In principio era il mullet, adesso è l’hime cut, un nuovo modo di tagliare i capelli lisci, che ha conquistato le giovanissime.

taglio hime
(Foto: Pexels)

Divertente, innovativo, young: si chiama hime cut, e la prima a sfoggiarlo è stata la cantante, ora anche compagna di Elon Musk, Grimes. Da noi, a portarlo alla ribalta ci ha pensato un’altra artista: Casadilego. Eppure, questo taglio ha origini antichissime, perché faceva parte di un trend che caratterizzò la corte imperiale giapponese intorno all’anno Mille; non a caso, tradotto, significa “princess cut”. Vediamo perché sta riscuotendo proseliti in tutto il mondo e perché, anche se è nato per tagliare i capelli lisci, può essere portato pure da chi non li ha.

Capelli scalati: oltre il doppio taglio

princess cut
(Foto: Pexels)

Si è esibita sul palco dell’Ariston per la prima volta in vita sua, e in quella occasione ha deciso di sfoggiare un giapponesissimo taglio hime. Sarà perché Casadilego è un’amante dei manga? Oppure perché ha 17 anni?

Sì perché come ha dichiarato il suo hairstylist Davide Omizzolo, è il taglio che veniva regalato alle giovani giapponesi al compimento dei vent’anni, in una cerimonia chiamata binsogi. Fatto sta che sui suoi capelli liscissimi sta veramente bene.

Il taglio manga giapponese è solitamente lungo e stirato, corredato da frangetta dritta e ciocche più corte davanti, tagliate all’altezza dell’orecchio.

La prima a renderlo popolare è stata l’artista Grimes, che non è nuova ai “colpi di testa” in stile nipponico. Per esaltare questo taglio, è possibile fare come lei: aggiungere ad ogni parte dei capelli un colore.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by @grimesthefaery

Ti potrebbe interessare anche: Capelli grigi: non solo le giovani sfoggiano il grombre

Hime cut: anche per i capelli ricci?

hime cut
(Foto: Pexels)

In Giappone, questo taglio ha spopolato a tal punto che oltre ad utilizzare shampoo e balsamo liscianti per sottolinearlo al massimo, è possibile acquistare parrucche già acconciate.

L’idea è quella di evitare il più possibile piastre riscaldanti e altri metodi che modificano la forma dei capelli, arricciandoli.

Il preferito dalla Generazione Z può essere portato anche con un bob, come ha fatto Kendall Jenner, con dei codini oppure arricchito da una semplice pony tail, con ciocche sul davanti più sottili e sfilate.

Facile da manutenere, il princess cut può persino essere accentuato (o mascherato) da capelli ricci o boccoli, con shatush e balayage, come preferito dalle harajaku girls.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by @creamcheeseramenlord

Ma è anche possibile tagliare i capelli lisci anche dando alla propria frangetta la forma di un ciuffo portato da parte o scalare il resto della chioma, come ha fatto Kyle Jenner.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Kylie Cosmetics (@kyliecosmetics)

O per alleggerirla, evolvendolo nel wolf cut di Billie Eilish. Soluzione ideale anche per le meno intrepide.

Per aggiornamenti e consigli su benessere e green lifestyle, seguici su Instagram e Pinterest.

La Ica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *