I migliori e peggiori super food del 2021

Goji, açai, mirtilli e matcha. Sono solo alcuni dei cosiddetti superfood, cibi che offrono incredibili benefici per la salute. Ma alcuni sono bufale.

superfood
(Foto: Pexels)

Ci sono alcuni alimenti che vanno più di moda di altri. Alcuni perché fanno davvero bene alla salute, apportando vantaggi anche all’ambiente. Nella hit parade dei super alimenti si trovano, ad esempio, la curcumina ed il poke, il piatto unico di origini hawaiane che da pochi anni è approdato anche sulle nostre tavole. E poi tè matcha, kombucha e succo di sedano. Altri, invece, sono solo grandiose mosse di marketing, come il caffè bulletproof e l’olio di cocco. Scopriamo, dunque, quali sono i superfood che fanno bene e quelli che sono solo un’invenzione.

Cibi superfood: quelli fuffa

superfood
(Foto: Pexels)

Avete mai sentito parlare del caffè bulletproof? Promette miracoli a linea e concentrazione mentale, ma in realtà è solo una miscela di caffè, burro biologico e acidi grassi a media catena. Se il secondo fa sicuramente bene al pianeta, il terzo aumenta la sensibilità all’insulina.

Su internet, si trovano tutti gli ingredienti per farlo, e le ricette homemade con burro chiarificato e olio di cocco spopolano. Se proprio desiderate un “kick” al mattino, piuttosto aggiungete al caffè una goccia di latte o panna vegetali.

A proposito di olio di cocco: anche questo è un alimento bufala, perché più di tutto ricco di acidi grassi saturi. Se ne gradite il sapore aromatico, potete consumarlo con moderazione, ma sappiate che in commercio ci sono alternative più sane, anche per capelli e pelle. Sì perché il cocco contiene nichel, ed è la ragione per cui non fa bene a tutt*.

Come avevamo già detto anche in questo articolo, attenzione all’agave. È sì ipocalorico, ma contiene fruttosio, che non è ideale se soffrite di diabete. Ma anche se non volete farvelo venire.

Ti potrebbe interessare anche: Capelli belli, sani e luminosi? Vi basta un uovo

I migliori super alimenti del 2021

super alimenti
(Foto: Pexels)

Niente paura, in testa alla classifica delle bevande salutari più cool, ci sono, fortunatamente, delle new entry. A sbalzare via dal podio bacche di goji ed açai, sono arrivati tè matcha, rooibos e kombucha.

La prima è un superfood in polvere, ovvero una tipologia di tè verde che può venire aggiunta alla panatura della carne o alle zuppe.

Contiene quantità elevatissime di ECGC, responsabile dell’ossidazione del grasso durante l’attività fisica, e quindi, del dimagrimento. È inoltre ricco di L-teanina, un parente della caffeina che dà la giusta scossa senza gli effetti collaterali tipici del caffè.

Si trova soprattutto su internet e nei negozi bio. Il che significa che nell’acquistarlo, si aiuta anche il commercio equosolidale. Meglio, infatti, evitare le bevande già fatte che potrebbero contenere, invece, dolcificanti.

Negli ultimi 2/3 anni, le poke house sono sorte come funghi, in Italia e nel mondo. È merito dei moltissimi nutrienti, come omega 3, magnesio, calcio, vitamina B12 e ferro. Per renderlo più nutriente, aggiungete al poke le alghe essiccate, ricche di iodio e tirosina, che migliorano la funzionalità della tiroide.

Se siete in stato di gravidanza, sarà meglio farlo a casa, con il pesce cotto con i superfood italiani. Preferite il trash fish, e sarete, oltre che sicur*, anche più ecologich*.

Ti potrebbe interessare anche: Bacche di Goji in cucina: ecco come si possono usare

Per ricevere dritte e aggiornamenti su green lifestyle e benessere, seguici su Instagram e Pinterest.

La Ica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *