Alimenti che aiutano a combattere la depressione: cibi salutari per il corpo

Alimenti che aiutano a combattere la depressione, cibi che favoriscono il riequilibrio e la salute del sistema nervoso. Vediamo quali sono.

gelato
(Foto Pixabay)

La prima cosa che ci viene da pensare quando si è giù di morale è cosa mangiare per tirarci su. Inutile mentire a noi stessi, il pensiero corre alla crema di nocciola, al gelato e tante altre leccornie che ci danno piacere e soddisfazione nel mangiarle.

Tuttavia, per farci stare su, non sono loro questi alimenti che aiutano a combattere la depressione o almeno non lo sono del tutto.

Fare abbuffate di dolci, gelati o più in generale di carboidrati, crea un circolo vizioso che spinge a mangiare sempre di più, con il risultato dell’aumento di peso e della depressione da esso derivata.

Vediamo, quindi quali sono gli alimenti che aiutano a combattere la depressione, senza fare altri danni.

Alimenti che aiutano a combattere la depressione

Gli alimenti che aiutano a combattere la depressione, sono cibi che possono dare una spinta in più, in questi momenti particolari della vita.

Cioccolato fondente (Pixabay)

Si trattai di cibi dalle proprietà antidepressive, che contribuiscono a riequilibrare i neurotrasmettitori a garanzia della salute del nostro sistema nervoso.

Perciò, quando l’umore è decisamente basso, e questo stato si protrae da un bel po’ di tempo, oltre tutto è accompagnato da bassa autostima, si può parlare di depressione.

La depressione è un disturbo sempre più diffuso nella nostra società, colpisce principalmente una fascia d’età che va tra i 25 e i 44 anni, ma può colpire a qualunque età.

Gli studi hanno portato a pensare che una sana e corretta alimentazione, in particolare, l’assunzione di determinati alimenti, può aiutare a combattere la depressione. Vediamo quali sono questi cibi e cosa contengono.

Cioccolato

Come accennavamo precedentemente, il cioccolato, fa parte degli alimenti che aiutano a combattere la depressione. Naturalmente, facendo attenzione a non esagerare e compatibilmente con altre patologie.

L’assunzione di cioccolato, quello fondente con almeno il 70% di cacao, genera un aumento del tasso sanguigno di beta-endorfina, oppiaceo endogeno, una maggiore secrezione di serotonina (neurotrasmettitore dalle proprietà calmanti) ma soprattutto appaga il palato come niente al mondo.

Miele

Nei momenti un po’ giù della vita, occorrono alimenti che forniscono sia energia che dolcezza. I mieli di tiglio, melissa, lavanda e fiori di arancio, sono eccezionali, grazie alle proprietà rilassanti e sedative.

Inoltre, sono indicati per dolcificare la tisana della sera, mentre se occorre tirarsi su, quello di castagno o trifoglio ha un effetto tonico ed energizzante.

Potrebbe interessarti anche: Alimenti adatti a chi soffre di reflusso gastroesofageo: cibi e consigli

Cereali integrali e legumi

Assumere cereali integrali e legumi contemporaneamente crea un mix vincente. In particolare, i legumi freschi, come piselli e fagiolini, sono una preziosa fonte di acido folico.

È un po’ come portare un’auto a fare il pieno di carburante alla nostra auto. In questo caso, invece facciamo il pieno di carboidrati complessi, proteine, minerali e vitamine che regolano positivamente l’umore.

Pesce

Gli acidi grassi omega-3 presenti nel pesce sono davvero degli ottimi stabilizzatori di cellule nervose. Inoltre, il pesce contiene una buona percentuale di vitamina D, utile per assimilare il calcio. Come infatti, entrambi i nutrienti sono necessari per stimolare la produzione e il rilascio di serotonina, il neurotrasmettitore che regola il buon umore.

Semi di zucca, girasole, lino e noci

Oltre al pesce anche semi di zucca, di girasole, di lino e le noci, contengono grosse quantità di acidi grassi omega-3, insieme anche alla vitamina E, lo zinco e il magnesio.

Il magnesio, tra l’altro ha un ruolo importante nello sviluppo della serotonina che contribuisce al senso di felicità e aiuta a regolare le emozioni.

Lievito di birra, germe di grano e yogurt

Per l’equilibrio del sistema nervoso e avere un benessere psicofísico generale, le vitamine del gruppo B, contenute nel lievito di birra, germe di grano e nello yogurt, sono poi fondamentali.

Quindi, mangiare uno di questi alimenti (noci, pane e miele: zinco, selenio, B12, carboidrati e omega 3) in piccole quantità, magari come snack, di sicuro può aiutare a combattere i disturbi dell’umore.

Tuttavia, oltre all’assunzione di questi determinati alimenti che aiutano a combattere la depressione, è fondamentale esercitare attività fisica per più di 40 minuti 3 volte a settimana.

Praticare dello sport, ha un effetto molto positivo sul sistema nervoso centrale, in particolare per quanto riguarda la neurogenesi e le capacità di attenzione, concentrazione e memoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.