Come curare i gerani, le foglie ti dicono se sono malati

Nel caso di piante malate, ci accorgeremo su come curare i gerani già osservandone le foglie. Le tracce evidenti ci sveleranno tutto.

Delle piante di gerani
Delle piante di gerani (Foto Pixabay)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:
Riscaldamento alternativo, come costruire una stufa fai da te in 2′
Crisi energetica, alcune misure sono già operative: quali sono
Emergenza caldaia, le limitazioni previste: cosa accadrà a breve
Carta Acquisti, il prezioso strumento per le spese indispensabili

Come curare i gerani, una volta che l’estate è finita e ci si trova in autunno? E più in generale quando si affronta un cambio di stagione, con relative marcate differenze in fatto di temperatura e di illuminazione? Questi fiori si contraddistinguono per i suoi colori accesi, che possono sfociare in tante tonalità.

Con i giusti accorgimenti possono diventare anche rampicanti. E possono ovviamente anche crescere al meglio in vaso. Il come curare i gerani esige una cura regolare dal momento della fioritura, che avviene nei primissimi giorni della primavera, fino anche a ridosso dell’inverno. È questo il ciclo vitale di tale specialità di fiore.

Sul come curare i gerani per difenderli da eventuali malattie ed infestazioni di parassiti ed insetti dobbiamo osservare prima di tutto in che maniera si presentano le sue foglie. Queste possono essere fortemente indicative di quello che è lo stato di salute delle nostre belle piantine che teniamo su terrazzi e balconi oppure in casa.

Come curare i gerani, i segnali che arrivano dalle foglie

Dei gerani in vaso
Dei gerani in vaso (Foto Pixabay)

Infatti potremmo accorgerci della presenza di eventuali parassiti. Oppure di come stessimo tenendo fino a quel momento i fiori in una condizione non consona. Per quanto riguarda quest’ultima situazione, se le foglie dei gerani dovessero apparire tendendo ad avvizzire e smorte in consistenza ed in colore – tendenti al giallino – allora vorrà dire che i fiori avranno preso troppo Sole.

Magari la cosa si è ripetuta per settimane e settimane durante l’estate. In tal caso è necessario cercare di metterci una pezza rinvasando tutto quanto all’interno di nuovo terriccio. E cercando di curare per bene le radici, agendo con delicatezza.

Occhio anche alla presenza di eventuale muffa proprio sulle radici. I segnali sono rappresentati da un fusto annerito. Questa condizione sorge a seguito di una irrigazione avvenuta in eccesso. Se invece le foglie presentano tracce di morsi e di macchie scure vorrà dire che ci sono insetti ad infestare i gerani, in particolare con la cocciniglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sdsd