Oroscopo internazionale e del mondo, ecco quelli più seguiti!

Una panoramica degli oroscopi più seguiti del mondo: ecco quali sono, e con quali caratteristiche!

Vi siete mai chiesti quali siano gli Oroscopi più seguiti al mondo? Ebbene, statistiche ufficiali non se ne trovano, ma è comunque possibile cercare di comprendere quali siano le tendenze più “in” del momento quando si parlar di astri & co. Cerchiamo di fare un pò di chiarezza, e comprendere – insieme – quali siano le scelte più opportune per affidarsi alle stelle!

Oroscopo Internazionale

Il nostro elenco non può che partire dall’Oroscopo Internazionale, che da diversi anni è oramai un vero punto di riferimento per tutti coloro i quali desiderano poter ottenere un responso piuttosto trendy sulla propria personalità. Ideato dall’astrologo Rob Brezsny (ma non solo, considerato che Rob è anche scrittore, cantante e tanto latro), è uno degi Oroscopi più diffusi del mondo, ed è oggi pubblicato da decine di riviste e siti internet.

Se vi state domandando quali siano i segreti dell’Oroscopo Internazionale, sappiate che non vi sono particolari “trucchi”. Rob Breznsy nel suo Oroscopo ci propone centinaia di aneddoti culturali, riferimenti pratici per la vita di tutti i giorni, episodi di vita vissuta e tanti spunti curiosi per potersi soffermare per qualche minuto su sè stessi e sul mondo che ci circonda. Praticamente imperdibile!

Questo famosissimo astrologo pubblica le sue previsioni zodiacali in tantissime lingue su moltissimi siti web. Se vi interessano le sue previsioni in lingua italiana, sappiate che vengono pubblicate su uno spazio messogli appositamente a disposizione dal sito internazionale.it (da cui il nome con cui ormai è famoso in Italia “Oroscopo Internazionale”), l’indirizzo internet preciso è: www.internazionale.it/oroscopo.

Questo spazio “zodiacale” che gli è stato messo a disposizione su internazionale.it è stato proprio da pochissimo aggiornato, in quanto Rob vi ha inserito le tanto attese previsioni astrologico zodiacali per il nuovo anno duemilasedici, ormai alle porte, e già sta registrando visite per numeri stratosferici. D’altro canto soprattutto in periodi di crisi come questi ultimi anni in molti consultano gli oroscopi nella speranza di trovarvi previsioni che annunciano l’uscita dal tunnel.

La fama ed il successo che sta ottenendo Rob Brezsny sono da ascrivere non solo alla sua perizia da astrologo, ma anche alle sue altre doti che, come già ricordato sopra, gli permettono di ricoprire altri ruoli, come il cantante, lo scrittore, ma anche poeta e, non ultimo, “consigliere”. Si, consigliere, nel senso che Rob Brezsny è sempre molto apprezzato anche perché dispensa consigli sui vari media che frequenta, consigli che si sono rivelati molto spesso utilissimi alle persone che li hanno seguiti.

Un’altra dote di Rob Brezsny che lo ha reso così popolare e seguito è il modo con cui egli scrive il suo oroscopo internazionale e le sue perle di saggezza: poiché egli, come già ricordato, è anche scrittore particolarmente sagace, colto e sensibile, le sue previsioni, spesso in rime o, comunque in forma poetica, sono impreziosite da riferimenti storici, oppure di vita vissuta da personaggi famosi o ancora da riferimenti ad eventi di dominio pubblico che, oltre a rendere più piacevole la lettura, contribuiscono, legando la previsione a fatti concreti e realmente accaduti, ad aumentare la fiducia del lettore nei confronti di quell’oroscopo. Se a qualcuno, padrone della lingua, dovesse interessare leggere quest’oroscopo internazionale in lingua inglese, può trovarlo sul sito web Free Will Astrology.

Rime, sentimenti e… Zodiaco!

Ormai le previsioni astrologiche di Rob Brezsny hanno fatto, fanno e faranno quotidianamente il giro del mondo, tutto il globo le legge, le ascolta e le apprezza: Estremo e Medio Oriente, tutta l’ Europa, le Tre Americhe hanno decretato non solo l’enorme successo, ma l’indiscutibile primo posto assoluto tra tutti gli oroscopi sulla Terra, per cui l’appellativo “Oroscopo Internazionale” non è più sufficientemente indicativo della popolarità a 360 gradi che sta riscuotendo: non dimentichiamo che Internet ed il web non sono l’unico media attraverso il quale viene diffuso; l’oroscopo internazionale di Rob Brezsny viene stampato su libri, riviste e quotidiani ed emittenti radiotelevisive.

L’Italia può, per ora, solo leggere sul sito web internazionale.it, ma noi tutti ci auguriamo che qualche emittente radiotelevisiva del nostro paese inizi a pensare di ospitarlo in qualche rubrica, magari in spazi dedicati alle famiglie o ai giovani. Non dimentichiamoci, oltretutto, che Brezsny è famoso anche per la sensibilità oltre che l’utilità dei suoi consigli, quindi probabilmente avrebbe un’audience da favola. Qualcuno (non lui, per carità) azzarda che le sue attitudini da “consigliere” sono talmente sviluppate da renderlo assimilabile ad uno psicologo.

Certo è che se non mastichiamo a dovere la lingua inglese saremo sempre costretti a leggere quello che è una traduzione dei suoi scritti e, come sappiamo bene, le traduzioni, per quanto fedeli possano essere al testo originale, non renderanno mai perfettamente forme e contenuti così come creati dall’autore. E proprio perché i suoi scritti vanno al di la delle semplici previsioni zodiacali, ma si tingono dei colori della poesia, della prosa e di conseguenza sono piacevoli alla lettura anche da parte di chi non ripone troppa fiducia nello Zodiaco e negli oroscopi, che la lettura in lingua originale avvicinerebbe di più alla sensibilità dell’autore.

Questa bellissima predisposizione di Rob Brezsny all’arte dello scrivere ha anche un altro grande vantaggio: attirando a se dei lettori anche al di fuori della cerchia di chi si affida con fiducia agli oroscopi, lettori che cercano solo il piacere di una lettura gradevole, egli avvicina al mondo delle previsioni zodiacali, degli oroscopi, anche una certa parte di lettori che da scettici, potrebbero iniziare a guardare a quel mondo con un atteggiamento di maggior fiducia.

Oroscopo occidentale

L’Oroscopo occidentale è l’oroscopo internazionale più diffuso in Italia e in tutto il mondo che guarda ad ovest. Si tratta di una forma di astrologia molto diffusa, che si fonda sul Tetrabiblos di Claudio Tolomeo. Basato sullo studio di pianeti, campi, segni e aspetti, viene oggi interpretato da centinaia di differenti astrologi in tutto il Belpaese, alla ricerca della giusta ricetta per la lettura del futuro.

I 12 segni nei quali è suddiviso lo Zodiaco, sono:

  • Ariete: dal 21 marzo al 20 aprile
  • Toro: dal 21 aprile al 20 maggio
  • Gemelli: dal 21 maggio al 21 giugno
  • Cancro: dal 22 giugno al 22 luglio
  • Leone: dal 23 luglio al 22 agosto
  • Vergine: dal 23 agosto al 22 settembre
  • Bilancia: dal 23 settembre al 22 ottobre
  • Scorpione: dal 23 ottobre al 22 novembre
  • Sagittario: dal 23 novembre al 21 dicembre
  • Capricorno: dal 22 dicembre al 20 gennaio
  • Acquario: dal 21 gennaio al 19 febbraio
  • Pesci: dal 20 febbraio al 20 marzo

Oroscopo cinese

Sviluppatasi parallelamente all’astrologia occidentale, anche l’astrologia cinese sembra oggi poter godere di tantissimi appassionati seguaci, anche in Italia. Strettamente collegata ai principali concetti fondamentali della filosofia cinese, prevede dodici segni che caratterizzano cicli di dodici anni: topo, bufalo, tigre, coniglio, drago, serpente, cavallo, capra, scimmia, gallo, cane, maiale.

Nell’astrologia cinese, inoltre, il segno dell’anno identifica come si viene percepiti dagli altri. Sulla base del mese, del giorno e dell’ora di nascita, invece, si possono identificare gli altri segni (interni, veri, segreti).

Oltre ai segni, rappresentano un punto di riferimento fondamentale per cercare di interpretare gli astri anche i cinque elementi che caratterizzano dieci anni di ciclo dell’astrologia cinese (due per elemento): legno, fuoco, terra, metallo, acqua.

Oroscopo indiano

L’Oroscopo indiano sta recentemente acquisendo fette di “mercato” piuttosto importanti per quanto concerne l’attrattività esercitata sugli appassionati di Oroscopi. Il tutto, tra l’altro, nonostante si tratti di un oroscopo internazionale più complesso di quanto si possa pensare, e che agisce su concetti filosofici piuttosto distanti da quelli che invece sono propri dell’approccio occidentale.

I concetti fondamentali cui ci riferiamo sono principalmente quelli del karma e del dharma, ovvero l’agire umano e l’azione svolta con correttezza. In aggiunta a ciò, come avviene per l’astrologia occidentale, vi sono un numero pari di diversi segni zodiacali che, tuttavia, non tengono conto delle fasi dei pianeti, ma solamente di quelle lunari. Curiosi di sapere quali sono i segni indiani?

Ebbene, nessuna novità (o quasi) rispetto al nostro oroscopo internazionale, sebbene cambino i punti di riferimento temporali:

  • Ariete: dal 15 aprile al 15 maggio
  • Toro: dal 16 maggio al 16 giugno
  • Gemelli: dal 17 giugno al 16 luglio
  • Cancro: dal 17 luglio al 17 agosto
  • Leone: dal 18 agosto al 17 settembre
  • Vergine: dal 18 settembre al 17 ottobre
  • Bilancia: dal 18 ottobre al 16 novembre
  • Scorpione: dal 17 novembre al 16 dicembre
  • Sagittario: dal 17 dicembre al 14 gennaio
  • Capricorno: dal 15 gennaio al 13 febbraio
  • Acquario: dal 14 febbraio al 14 marzo
  • Pesci: dal 15 marzo al 14 aprile

Oroscopo Maya

L’antico popolo dei Maya viveva una vita scandita da ritmi ben precisi, fondati sul movimento dei corpi celesti e delle costellazioni. Ogni movimento astrale era misurato per il tramite di uno strumento circolare, l’astrolabio, che era utilizzato al pari di un calendario dalla precisione estrema.

Questo strumento consentiva al popolo Maya la determinazione delle fasi lunari, della posizione solare durante un’eclissi e negli equinozi, ed il suo utilizzo era altresì concepito per la previsione del futuro, anche al fine di determinare una data nella quale effettuare la celebrazione, ad esempio, di una grande cerimonia, di quelle che potevano anche contemplare un sacrificio umano da dedicare ai loro dei.

Il popolo Maya era solito utilizzare unitamente due calendari, il primo con scopi civili, dal nome Haab, ed il secondo con fini rituali, di nome Tzolkin, come fossero un calendario unico. Contemporaneamente, però, ne utilizzavano anche un terzo, relativo all’Anno Lunare, formato da tredici mesi ciascuno costituito da ventotto giorni, e nel quale ogni mese aveva il proprio Animale Guida, che era poi il segno Maya dello Zodiaco.

Ecco gli Animali Guida dei tredici mesi dell’Oroscopo Internazionale Maya:

  1. Il Falcone (otto febbraio – otto marzo)
  2. Il Giaguaro (nove marzo – cinque aprile)
  3. Il Cane (sei Aprile – tre Maggio)
  4. Il Serpente (quattro Maggio – trentuno Maggio)
  5. La Lepre (primo Giugno – ventotto Giugno)
  6. La Tartaruga (ventinove Giugno – ventisei Luglio)
  7. Il Pipistrello (ventisette Luglio – venticinque Agosto)
  8. Lo Scorpione (ventisei Agosto – venti Settembre)
  9. Il Cervo (ventuno Settembre – diciotto Ottobre)
  10. La Civetta (diciannove Ottobre – quindici Novembre)
  11. Il Pavone (sedici novembre – tredici dicembre)
  12. La lucertola (quattordici dicembre – dieci gennaio)
  13. La Scimmia (undici gennaio – sette febbraio)

Oroscopo celtico

Concludiamo la nostra panoramica dei principali Oroscopi, cominciata con l’Oroscopo Internazionale, con l’Oroscopo celtico. Si tratta di un Oroscopo piuttosto antico, che possiede alcune particolarità piuttosto evidenti. A cominciare, ad esempio, dal fatto che lo zodiaco dei celti non guarda ai pianeti, bensì alle piante: i 21 segni rappresentano infatti un albero, con diversi archi temporali di riferimento.

L’anno è inoltre suddiviso in quattro trimestri: Samain, con inizio il 1 novembre, Imbolic, con inizio il 1 febbraio, Bealtaine, con inizio dal 1 maggio, Lunasa, con inizio dal 1 agosto. Se tuttavia siete curiosi di comprendere a quale segno dell’Oroscopo celtico appartenete, forse è il caso di guardare la seguente lista:

  • Abete: dal 2 al 11 di gennaio e dal 5 al 14 di luglio
  • Nocciolo: dal 22 di marzo al 31 di marzo e dal 24 di settembre al 3 di ottobre
  • Sorbolo: dal 1 al 10 di aprile e dal 4 al 13 di ottobre
  • Acero: dal 11 al 20 di aprile e dal 14 al 23 di ottobre
  • Noce: dal 21 al 30 di aprile e dal 24 al 2 di novembre
  • Pioppo: dal 1 al 14 maggio – dal 3 al 11 novembre – dal 5 al 13 agosto – dal 4 al 8 febbraio
  • Castagno: dal 15 al 24 di maggio e dal 12 al 21 di novembre
  • Frassino: dal 25 di maggio al 3 di giugno e dal 22 di novembre al 1 di dicembre
  • Carpino: dal 4 al 13 di giugno e dal 2 al 11 di dicembre
  • Fico: dal 14 al 23 di giugno e dal 12 al 21 di dicembre
  • Betulla: il 24 di giugno
  • Melo: dal 25 di giugno al 4 di luglio e dal 23 di dicembre al 1 di gennaio
  • Quercia: il 21 marzo
  • Olmo: dal 15 al 25 di luglio e dal 12 al 24 di gennaio
  • Cipresso: dal 26 luglio al 4 di agosto e dal 25 di gennaio al 3 di febbraio
  • Bagolaro: dal 14 al 23 di agosto e dal 9 al 18 di febbraio
  • Pino: dal 24 di agosto al 2 di settembre e dal 19 di febbraio al 29 di febbraio
  • Salice: dal 3 al 12 di settembre e dal 1 al 10 di marzo
  • Tiglio: dal 13 al 22 di settembre e dal 11 al 20 di marzo
  • Ulivo: il 23 di settembre
  • Faggio: il 22 di dicembre
Previous ArticleNext Article