Pulmaxan: a cosa serve, controindicazioni e posologia

In che modo si deve usare Pulmaxan, a cosa serve, controindicazioni ed effetti collaterali.

pulmaxan

Pulmaxan è un medicinale che viene utilizzato per inalazione da nebulizzare e si caratterizza per contenere il principio attivo budesonide. Questo farmaco fa parte del gruppo dei glucocorticoidi, ovvero dei farmaci che si caratterizzano per essere in grado di attivarsi andando a diminuire e a prevenire sia il gonfiore che l’infiammazione che possono i colpire i polmoni, liberandoli dall’ostruzione e facendo in modo che l’aria ricominci a passare normalmente.

Pulmaxan a cosa serve

pulmaxan

Pulmaxan viene impiegato per la cura di gonfiore e infiammazioni nei polmoni nelle persone adulte e nei bambini che hanno almeno sei mesi di età. Questo glucocorticoide viene sfruttato per il trattamento dell’asma (ovvero uno stato di infiammazione che va colpire l’apparato respiratorio, ostruendolo), anche in tutti quei pazienti che non riescono a usare in maniera efficace gli spray inalatori oppure quelli a base di polvere secca. Questo medicinale viene consigliato spesso anche per il trattamento della laringite subglottica, ovvero una patologia in cui si verifica un rigonfiamento dei tessuti che si trovano esattamente al di sotto delle corde vocali e provocano una notevole difficoltà nella respirazione, ma solo in casi piuttosto gravi e in cui è necessario che il paziente venga ricoverato in ospedale.

Pulmaxan controindicazioni

Questo medicinale non deve essere utilizzato nel caso in cui il paziente soffra di un’allergia nei confronti del principio attivo budesonide oppure rispetto a uno degli altri eccipienti presenti al suo interno.

Pulmaxan precauzioni per l’uso

pulmaxan

Prima di iniziare un trattamento a base di questo glucocorticoide si consiglia sempre un consulto con il proprio medico, soprattutto nel caso in cui il paziente soffra di disturbi alle ghiandole surrenali, ma anche quando sta attraversando un periodo di cure con un alto dosaggio di glucocorticoidi o a cure che si estendono notevolmente nel tempo a base di un dosaggio alto di glucocorticoidi per inalazioni. Se ne consiglia l’impiego con molta prudenza anche nel caso in cui il soggetto soffra di uno stato di depressione o di stress fisico molto importante, ma anche nel caso in cui soffra di disturbi al fegato, oppure se è in cura con il ketoconazolo o con l’itraconazolo (si tratta di farmaci che vengono sfruttati per la cura di infezioni derivanti da funghi). Bisogna prestare la massima attenzione anche nel caso in cui il paziente soffra di infezioni ai polmoni oppure all’apparato respiratorio, ma anche con infezioni di natura virale, come la varicella o il morbillo, così come se il soggetto soffre di glaucoma o da cataratta. Infine, è importante mettere in evidenza come questo medicinale non è la soluzione migliore nel caso in cui si voglia ottenere un miglioramento in tempi ristretti per quanto riguarda gli attacchi d’asma. In quest’ultimo caso, infatti, è preferibile usare un broncodilatatore con un raggio di azione piuttosto breve, anche se ogni decisione spetta chiaramente al medico curante.

Pulmaxan interazioni

Bisogna immediatamente contattare e informare il proprio medico prima di iniziare un trattamento a base di Pulmaxan nel caso in cui si stia seguendo un’altra terapia a base di farmaci. Studi e ricerche cliniche non hanno evidenziato alcun tipo di interazione tra questo a base di budesonide e gli altri medicinali che vengono solitamente impiegati per la cura dell’asma. In ogni caso, il medico va subito informato quando il paziente è in terapia con medicinali come itraconazolo o ketoconazolo, ovvero farmaci che vengono usati per la cura delle infezioni derivanti da funghi, così come se è in cura con farmaci estrogeni oppure impieghi dei contraccettivi orali, come ad esempio la pillola.

Pulmaxan in gravidanza

pulmaxan

Le ricerche e gli studi che sono stati condotti fino ad ora non hanno evidenziato alcun tipo di effetto collaterale sulle condizioni di salute del feto e neonato con l’uso di questo principio attivo da parte della madre nel corso della gravidanza. Esattamente come si verifica per tanti altri medicinali, è meglio chiedere consiglio al medico prima di iniziare un trattamento del genere in gravidanza. Questo principio attivo budesonide si caratterizza per finire all’interno di latte materno: è vero, però, che il dosaggio che di solito viene prescritto è molto basso e non comporta alcun tipo di effetto collaterale o di rischio sul bambino. Per questo motivo tale farmaco si può usare nel corso dell’allattamento.

Pulmaxan posologia

pulmaxan

Chiaramente il dosaggio deve essere prescritto in base alle caratteristiche e alle esigenze concrete di ciascun paziente. Nella maggior parte dei casi, la dose che viene suggerita è compresa tra 0,5 e 1 mg da assumere per inalazione due volte al giorno. Il medico, in particolari condizioni, potrebbe anche stabilire un aumento di tale dosaggio. Una volta che si arriva a gestire gli attacchi di asma, ecco che il dosaggio può essere ridotto a quello di mantenimento: si tratta della dose minima, che consente comunque di gestire senza problemi i sintomi dell’asma.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *