Carolyn Smith, lo sfogo sui social: “non ce la faccio più”

Carolyn Smith ha deciso di sfogarsi sui social in merito alla situazione attuale: “non ce la faccio più”. Ecco le dichiarazioni della ballerina.

Carolyn Smith sfogo social
Carolyn Smith (dal web)

La famosissima ballerina e giudice del programma Ballando con le Stelle si è lasciata andare ad un importante e lungo sfogo sul suo Instagram. Carolyn Smith è stata sempre molto attiva sui social e anche questa volta ha voluto pubblicare un video in cui esprime la sua opinione per la situazione attuale che ci sta colpendo tutti. Capiamo insieme quali sono state le dichiarazioni della donna.

LEGGI ANCHE —> Elisa Isoardi, quel momento difficile a Ballando con le stelle

Le pesanti parole della ballerina

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Carolyn Smith (@carolynsmith5)

Le parole utilizzate dalla ballerina di origine britanniche hanno immediatamente suscitato molto scalpore, attirando l’attenzione di tutti, soprattutto dei suoi followers. Nel suo video Instagram Carolyn Smith ha esordito in questo modo: “Ho qualcosa da dire che viene dal cuore. Ho aspettato tanto ma non ce la faccio più e forse il momento giusto è adesso”. La donna dichiara senza timore di essere molto stanca dell’attuale situazione in cui si trova l’Italia. Per lei la pandemia, scatenata dal Covid-19, ha toccato ognuno di noi in modo diverso, ma ci ha devastato tutti: “Ogni cittadino è stato toccato da questa pandemia, chi più, chi meno e chi completamente devastato“.

LEGGI ANCHE —>Ballando Con Le Stelle, Milly Carlucci perde un pezzo pesante dello show

In realtà la cosa che fa infuriare maggiormente Carolyn Smith riguarda la questione del lavoro, argomento ampiamente dibattuto in questi ultimi mesi. La ballerina ha dichiarato che ognuno di noi ha il diritto di lavorare a prescindere dal mestiere che fa, ma purtroppo non è sempre così. Poi arriva l’accusa più pensante: “Quello che non sopporto e non posso accettare è che qualcuno, completamente incompetente, possa decidere se un mestiere sia degno di continuare o no”. Ha continuato dicendo che teatri, scuole di ballo e tutto ciò che interessa il mondo dello spettacolo sono ormai fermi da un anno. Insomma, secondo la nota coreografa questa situazione mostra un’evidente discriminazione verso il mondo dello spettacolo e dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *