La dieta senza lieviti: adatta a chi è intollerante e a chi vuole dimagrire

La dieta senza lieviti nasce per chi ha intolleranze alimentari ma può essere seguita da chiunque con ottimi risultati. Vediamo in cosa consiste il menu.

dieta senza lieviti
(Foto Pixabay)

Perdere peso e rimettersi in forma non è mai stata una cosa semplice, ma potrebbe diventarlo provando ad eliminare i lieviti.

Oramai l’estate è alle porte e la prova costume non ci lascia più scampo, non ci resta che provare il tutto per tutto.

La dieta senza lieviti potrebbe essere la tua ultima chance per rientrare nel costume dell’anno scorso. Vediamo in cosa consiste il menu settimanale per poter organizzare la spesa.

La dieta senza lieviti: per chi è adatta

La dieta senza lieviti è un obbligo per chi è intollerante e una scelta per chi invece vuole dimagrire ma in ogni caso una valida alternativa per mangiare sano.

alimenti
(Foto Pixabay)

Gonfiore e pesantezza allo stomaco sono i classici sintomi di chi è intollerante ad alcuni alimenti che contengono lieviti. Lo dimostra il fatto che non appena li si elimina dall’alimentazione si torna a stare bene.

Eliminare i lieviti può aiutare a stimolare il metabolismo, superandone il blocco e a perdere peso velocemente, sgonfiandosi e favorendo il drenaggio dei liquidi accumulati nei tessuti.

I principali nemici degli intolleranti sono i prodotti da forno, così come i formaggi fermentati, i funghi, la birra, la salsa di soia ed altro.

Menu della dieta senza lieviti: giorni dispari

Questo è un menu da seguire per tutta la settimana e si otterranno degli ottimi risultati. Fermo restando che è sempre meglio consultare il proprio medico.

Lunedi

  • Colazione: 200 ml di latte parzialmente o del tutto scremato. Da accompagnare con biscotti secchi integrali.
  • Pranzo: 50 g di gnocchetti integrali e verdure con 2 cucchiaini di formaggio grattugiato, 200 g di bietole cotte al vapore con un trancio di tonno al forno e una piccola banana.
  • Cena: minestrone di verdure e riso, 100 g di salmone fresco con una patata lessata, una coppa di frutti rossi.

Mercoledì

  • Colazione: 200 ml di latte parzialmente o del tutto scremato. Da accompagnare con muesli e cereali integrali.
  • Pranzo: 50 g di pennette rigate al salmone fresco e pomodoro, 120 g di carpaccio di bresaola con rucola, 200 g di radicchio alla piastra, una mela.
  • Cena: un passato di verdure miste, una frittata con le zucchine, 200 g di rucola, valerianella e pomodorini, una pera cotta al forno con un filo di miele.

Venerdì

  • Colazione: 200 ml di latte parzialmente o del tutto scremato. Da accompagnare con muesli e cereali integrali.
  • Pranzo: 60 g di risotto alle erbe, 80 g di bresaola e una porzione piccola di spinaci cotti al vapore conditi con olio d’oliva e succo di limone, una coppa di fragola.
  • Cena: passato di verdure, 200 g di branzino ai pomodori, 200 g di insalata di carote e finocchi, uno yogurt magro alla frutta.

Potrebbe interessarti anche: Dieta adatta per chi ha il corpo a pera: tutti gli alimenti idonei-Video

Menu giorni pari

Martedì

  • Colazione: una tazza di caffè o tè verde o karkadè; 40 g di biscotti senza lievito.
  • Pranzo: 80 g di fusilli di lenticchie con sugo di pomodoro e basilico.
  • Cena: 150 g di spigola o nasello al forno con patate e una porzione di spinaci al vapore.

Giovedì

  • Colazione: una tazza di caffè o tè verde o karkadè; una fetta di crostata fatta in casa (senza usare lievito di birra).
  • Pranzo: 150 g di manzo o vitello alla griglia; spinaci o bietole al vapore; 35 g di pane azzimo.
  • Cena: insalata di lattuga con 2 uova sode; 30 g di cracker senza lievito.

Menu week-end

Sabato

  • Colazione: 200 ml di latte parzialmente o del tutto scremato. Da accompagnare con muesli o biscotti integrali.
  • Pranzo: insalata di rucola, carote e finocchi, una pizza margherita media senza cornicione e senza olio.
  • Cena: 300 g di insalata di patate e cipolle lessate con pomodorini, radicchio e tonno fresco alla griglia tagliato a cubetti, una mela al forno con cannella.

Domenica

  • Colazione: una tazza di caffè o tè verde o karkadè; 40 g di fette biscottate senza lievito.
  • Pranzo: insalata di lattuga con 150g di petto di pollo alla griglia a fettine; 35 g di azzimo.
  • Cena: 150 g di merluzzo al vapore; bietole al vapore; 30 g di cracker senza lievito pane.

Gli spuntini: vanno fatti tutti i giorni metà mattinata e pomeriggio: una coppetta di fragole o mela, macedonia, una coppetta di frutti rossi.

Condimenti: succo di limone, spezie ed olio extravergine d’oliva a crudo. Ricordate di bere almeno 2 litri di acqua al giorno, è concesso pure un bicchiere di vino a pasto.

Raffaella Lauretta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *