Aurora Ramazzotti e l’acne: “Ho imparato ad amare la mia pelle”

Aurora Ramazzotti condivide sui social il tema delicatissimo dell’acne, offrendo un importante messaggio di body positivity a tutti gli adolescenti e non solo a loro.

Aurora Ramazzotti Acne
(Screenshot foto Instagram-therealauroragram)

Aurora Ramazzotti, la figlia di Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker è tornata a parlare di un tema molto delicato, l’acne. La ragazza è diventata una delle paladine del body positivity e ha dichiarato: “Adoro i movimenti di body positivity che sono nati in questi anni. Ammiro le persone che sono in grado di accettarsi per quello che sono. Ancora oggi io non posso dire di avere questa fortuna e consapevolezza. Sono cresciuta ascoltando cattiverie, persone che mi hanno detto cose bruttissime. Tutti i giorni combatto per sradicare questi condizionamenti, ma devo fare piccoli passi per arrivare al punto di dire chi se ne frega. L’importante è valorizzare la salute e stare bene nel proprio corpo piuttosto che vedersi perfetti”.

L’acne diventa un vero e proprio problema debilitante per molti giovani e non solo per loro, dato che l’acne è un un problema in aumento anche tra gli adulti, complici forse il portare la mascherina e lo stress di questo particolare periodo. Vediamo insieme come la giovane Aurora Ramazzotti ha affrontato il problema e quali sono i suoi consigli.

Le parole di Aurora Ramazzotti sull’acne

Aurora Ramazzotti torna a parlare di nuovo dell’acne e, in particolare, di come ha affrontato questo problema. La giovane ha condiviso sui social network una foto senza ritocchi con un lunga didascalia in cui rivela a tutti come ha vissuto e vive la sua battaglia per curare i brufoli. Una battaglia che porta con sé un’importante vittoria ovvero capire come migliorare la qualità della propria vita rispetto alle sole soluzioni dermatologiche.

Aurora Ramazzotti Acne
(Screenshot foto Instagram-therealauroragram)

Aurora Ramazzotti sostiene che quello che l’ha aiutata è cercare di sentirsi bene con se stessa, ossia accettare il proprio corpo, il proprio viso e tutto quello che ci caratterizza. L’acne come abbiamo accennato non è un problema solo dei giovani ma ultimamente anche degli adulti a causa dell’acne da mascherina.

Potrebbe interessarti anche: Brufoli, la loro posizione sul viso ha un significato

La giovane Ramazzotti si è liberata dalla paura e ha preferito l’autenticità: “Fino a poco prima ero quella che i brufoli li toglieva con Facetune. Ho fatto di tutto per riconoscermi in un modello che ormai non è neanche più bello: ho sollevato gli zigomi, schiarito le occhiaie, snellito la figura, mi piallavo. Ma non è facile svoltare, soprattutto per chi come me è cresciuta bersagliata da cattiverie da parte di tutti. Quel giorno ho capito che non volevo più modificare nulla, al massimo la luce delle foto. Ora non uso neanche più i filtri di luce, vado sempre più verso l’autenticità”.

Cause e consigli e rimedi per curare l’acne

L’acne è un processo infiammatorio che colpisce le ghiandole sebacee e follicoli piliferi. Si manifesta in diverse forme: pustole, comedoni, cisti e fistole sono solo alcune delle più frequenti lesioni acneiche. I brufoli possono dipendere da molteplici fattori:

  • può essere genetica,
  • ormonale (ciclo mestruale, gravidanza, sindrome dell’ovaio policistico),
  • batterica (Propionibacterium acnes),
  • psicologica (stress, ansie, depressione).

Un’esplosione acneica può essere inoltre favorita da: l’esposizione al sole, reazione cutanea ad alcuni cosmetici, assunzione di contraccettivi ormonali.

Ecco quali sono i consigli e i rimedi più efficaci:

  • Seguire una dieta sana e bilanciata sia per prevenire l’acne, sia per attenuarne i sintomi.
  • Ridurre l’assunzione di alimenti ad alto indice glicemico.
  • Bere molta acqua.
  • Struccarsi sempre prima di andare a dormire.
  • La pillola estro-progestiniche non è una soluzione adatta a tutti, consultare il ginecologo.
  • Prendere farmaci per la cura dell’acne consultando sempre il medico.
  • Se si usano prodotti contenenti retinoidi. Si raccomanda di discuterne l’impiego col proprio medico.

Laura Della Corte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *