Lady Diana, la verità dopo anni: “A tradire non fu Carlo”

Una testimonianza da parte di chi ha visto tutti i giorni Lady Diana rivela quello che non sapevamo sul conto della principessa del Galles. Ed è clamoroso.

Lady Diana la scomoda verità
Lady Diana la scomoda verità Foto dal web

Lady Diana, non è un segreto, ha vissuto un matrimonio molto infelice con Carlo d’Inghilterra. La vita a corte la metteva a disagio, così come tanta soggezione le causava il dovere interagire spesso e volentieri con la regina Elisabetta.

La principessa del Galles preferiva dei momenti meno formali e più genuini e quando le riusciva, amava mangiare in cucina assieme ai cuochi per parlare dei più disparati argomenti. Molto meglio stare lì piuttosto che sedere al tavolo dell’immensa sala da pranzo di Buckingham Palace e seguire la rigida etichetta anche forchetta alla mano.

Di tutto ciò ne ha parlato di recente Darren McGrady, ex chef della regina. E questo esprimeva tutto il disagio e la infelicità di Lady Diana in quella vita così pomposa ma sostanzialmente vuota d’amore. Le sole cose belle furono per lei i due figli, William e Harry.

Lady Diana, la prima a tradire fu lei

Foto da Instagram

Ma per il resto il matrimonio con Carlo fu una fonte di profonda tristezza. Ed i tradimenti reciproci furono un qualcosa di inevitabile. Alle spalle di lui c’è sempre stata Camilla Parker Bowles, un amore di gioventù mai sopito, neppure dopo i rispettivi matrimoni con partner diversi. Tant’è vero che oggi sono sposati tra loro dopo le nozze del 2005.

Adesso spuntano delle dichiarazioni controverse rilasciate da tale Allan Peters, una ex guardia del corpo che ha lavorato a lungo a Buckingham Palace. Il quale ha affermato alla CNN che però la prima a compiere un tradimento effettivo fu proprio Lady Diana, con un’altra guardia del corpo, Barry Mannakee.

Avvenne dopo la nascita di Harry, secondo Peters, e ci sarebbero anche delle registrazioni in merito a questa relazione andata avanti presumibilmente dal 1985 fino al 1987, anno in cui Mannakee morì in un incidente di moto. Altri dieci anni e pure Diana sarebbe andata incontro alla stessa fine, con lo schianto in auto a Parigi del 31 agosto di quell’anno, quando si trovava assieme al facoltoso Dodi Al-Fayed.

Potrebbe interessarti anche: Royal Family razzista, il grave scandalo che scoppia a corte

“Mannakee fu ucciso e Carlo andò da Camilla”

Il sospetto di molti è che Diana e Mannakee vennero scoperti e che i servizi segreti britannici eliminarono quell’uomo diventato scomodo. Peters, che di quel bodyguard era il diretto superiore, ebbe anche modo di parlare della cosa con Carlo.

Potrebbe interessarti anche: Filippo di Edimburgo, il mistero della cassaforte: cosa ha lasciato

Potrebbe interessarti anche: Regina Elisabetta, tolleranza zero a Natale: “Ha voluto questa vendetta”

Il quale rimase inizialmente turbato, ma poi, anziché tentare di ricostruire il suo matrimonio con Diana, approfittò della cosa per avvicinarsi in maniera importante a Camilla. Questo secondo la ricostruzione dello stesso Peters. Se tutto ciò corrisponde a verità o meno, non lo sapremo mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *