Svegliarsi la notte sempre alla stessa ora indica una cosa sul diabete

Svegliarsi la notte sempre alla stessa ora indica una cosa sul diabete che dovreste sapere. Controllate la glicemia e scoprirete il motivo. 

Svegliarsi
Svegliarsi (pixabay-sammy-sander)

Svegliarsi la notte sempre alla stessa ora indica una cosa sul diabete. Chi ha questa abitudine tende ad avere un picco dei livelli di zucchero nel sangue.

Di solito questo capita intorno alle 3 di notte, in chi soffre di diabete. Il motivo per cui accade questo è dovuto a due ragioni, la prima riguarda l’effetto Somogyi e l’altro riguarda il fenomeno dell’alba.

Chi soffre di diabete avrà riscontrato questa abitudine almeno una volta. Durante questo picco non bisogna allarmarsi ma è bene informare il medico.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>L’Autorità Europea avverte: “Servono più fibre e più potassio”

Svegliarsi nella notte con il picco di zuccheri

Diabete calcolo
Diabete (pixabay-tesaphotography)

Abbiamo visto che a causare il picco di zuccheri nel sangue sono due cose, vediamo il primo, ossia il fenomeno dell’alba. 

Il corpo usa il glucosio per produrre energia e per svegliarsi al mattino occorre più energia. Pertanto il corpo comincia ad usare il glucosio immagazzinato per prepararsi al giorno seguente.

Intanto il fegato è responsabile di rilasciare il glucosio extra nel sangue e questo è dovuto all’ormone della crescita, del cortisolo e catecolamine.

Questo accade alle 2-3 di notte di solito, perché è il momento in cui il corpo si prepara ad alzarsi e affrontare tutta la nuova giornata.

Per chi ha il diabete, quando accadono questi eventi, indicano che le dosi di farmaci assunte il giorno prima sono svanite. Per questo motivo si verifica un aumento del livello di zucchero nel sangue al mattino.

L’effetto Somogyi invece è la seconda causa della glicemia alta al mattino. Questo disturbo si chiama anche iperglicemia di rimbalzo.

Questo capita quando il livello di zucchero nel sangue scende di troppo nel cuore durante la notte e il corpo rilascia ormoni che costringono il fegato a rilasciare il glucosio che era immagazzinato per stabilizzarne la quantità nel corpo.

Chi soffre di diabete subisce un rilascio aggiuntivo del glucosio dal fegato che causa un livello alto di zucchero nel sangue al mattino.

Le differenze tra queste due ragioni che spiegano questo picco la notte è che l’effetto Somogyi intanto porta all’ipoglicelima seguita da iperglicemia.

Poi per capire se l’aumento del picco sia dovuto effettivamente all’effetto Somogyi, si possono controllare i livelli di zucchero prima di andare a letto e dopo il risveglio. Se i livelli sono bassi durante la notte è dovuto proprio all’effetto Somogyi. Se invece i livelli sono normali o alti è dovuto al fenomeno dell’alba.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Le 4 posizioni più comuni per dormire e come influiscono sul corpo

Inoltre l’effetto Somogyi si può verificare in ogni momento della giornata quando nel corpo c’è un alto livello di zuccheri nel sangue.

Diabete
Diabete (pixabay-stevepb)

Quando si realizza il motivo per cui ci sono questi picchi di zuccheri nel sangue, occorre agire per controllare il proprio stato di salute. È sempre bene rivolgersi al proprio medico. Ci sono diversi approcci ai sintomi in base alla causa del problema.

Nel caso del fenomeno dell’alba per esempio bisognerà cambiare i tempi o il tipo di farmaci usati per il diabete. Fare poi una colazione più leggera e aumentare le dosi di farmaci al mattino.

Per quanto riguarda invece l’effetto Somogyi, bisognerà diminuire la dose di farmaci per il diabete durante la notte e aggiungere un piccolo pasto a base di carboidrati prima di andare a dormire. Anche modificare il programma di allenamento è importante.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *