Bullismo, George reagisce ai prepotenti con questa minaccia

Mai farsi mettere i piedi in testa, e George lo sa bene mettendo subito le cose in chiaro. Chi subisce dei soprusi dovrebbe fare come lui.

Il piccolo George di Cambridge
Il piccolo George di Cambridge (Foto da Instagram)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Il bullismo è una piaga con la quale purtroppo molti giovani e giovanissimi convivono. E bisogna reagire e non lasciarsi sopraffare dai prepotenti, per non avere la vita rovinata o peggio. Questa situazione, a sorpresa, riguarda anche la Royal Family. In che modo?

Da quanto riferiscono diverse testate e tabloid vari d’Oltremanica, il piccolo George avrebbe subito degli atti di bullismo a scuola. Il primogenito di William e Kate Middleton, 9 anni, sarebbe rimasto vittima di sberleffi e di scherzi crudeli da parte di qualche compagno di classe.

A quanto pare non fa testo il fatto di essere futuro re: un giorno toccherà infatti proprio a George salire sul trono, dopo il nonno re Carlo III e dopo suo padre Will. Ai bulletti suoi coetanei questo non importa. Però sembra che George, da vittima di bullismo, sia passato dall’altra parte della barricata. C’è una biografa della Royal Family che riferisce un episodio inquietante con protagonista il bambino.

Bullismo, anche la Royal Family non ne è immune ma Baby George reagisce così

Protagonista in negativo, a giudicare dal comportamento che George di Cambridge avrebbe tenuto con un altro compagno di banco. A parlare della vicenda è tale Katie Nichool, la quale sostiene che questi si sarebbe rivolto ad un amichetto – in quella circostanza forse poco amichevole – dicendogli di fare attenzione perché “mio padre sarà re, perciò è meglio che tu faccia attenzione”.

In realtà, più che un bullo, George è sembrato uno che sa il fatto suo e che non permetterà a nessuno di farsi mettere i piedi in testa. E così deve essere per chiunque venga preso di mira. Mai starsene zitti, mai cercare di nascondere i soprusi subiti. Bisogna reagire ed anche chiedere aiuto a genitori, fratelli, insegnanti ed agli amici veri.

Spesse volte dal telegiornale apprendiamo notizie terribili in questo senso, con le vittime di soprusi che non riescono più a vivere questa situazione, fino al punto da compiere degli atti terribili, nella maggior parte dei casi contro loro stessi. Una cosa che va del tutto evitata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.