Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Alimentazione corretta: acqua, grassi, zuccheri, vitamine, proteine e sali minerali.

Che il nostro corpo, al pari di altri organismi viventi, sia una macchina perfetta credo sia un assunto universalmente condiviso. Come tale, la macchina corpo ha bisogno di manutenzione, cura, per il perfetto funzionamento.

Quindi di elementi esterni che ne costituiscono i pezzi della struttura portante e sopratutto ha bisogno di energia. Ecco, in estrema sintesi, quell’energia che occorre al nostro corpo sono rappresentati dagli alimenti.

E’ altrettanto dimostrato che tra pancia e cervello  vi sia una diretta interconnessione per il tramite del sistema nervoso enterico  che a sua volta è in stretto collegamento con il sistema endocrino e col sistema immunitario.

Alimentarsi quindi, assumere cibo non è solo un atto che serve a comporre ed integrare le riserve energetiche e strutturali ma serve anche a condizionare il sistema di regolazione generale dell’organismo, compreso il sistema nervoso, quello immunitario e quello endocrino.

Questo ci fa capire quanto una alimentazione corretta sia importante  per  raggiungere un benefico ed equilibrato stato di salute psicofisico.

Il corpo e l’energia

Ogni essere umano è un organismo a sé ed anche il fabbisogno energetico cambia da soggetto a soggetto in base all’età, al sesso, all’ambiente ed ovviamente in base alle attività svolte. Volendo comunque fornire un dato generico per avere un parametro a cui fare riferimento, il fabbisogno energetico puo’ essere compreso tra  2000  e  4000 Kcal.

Le principali fonti di produzione energetica sono il glucosio ematico, il glicogeno cellulare e gli acidi grassi.

Il metabolismo basale è la quantità minima di  energia che serve all’organismo per mantenersi in vita. I quattro sistemi vitali,  respirazione, cuore, reni e cervello hanno comunque bisogno di energia per funzionare.

Alimentazione corretta

Dell’intero consumo energetico giornaliero il metabolismo basale copre circa il 60-70% del consumo calorico. Se ogni persona brucia mediamente 2.000 calorie al giorno, circa 1.300 sono spese solo per mantenere in vita l’organismo, anche se restasse a letto per l’intera giornata.

Questo ovviamente va tenuto presente anche per quanto concerne diete o comunque un controllo del peso, in quanto l’aumento di peso è anche direttamente proporzionale all’accumulo di energia in quantità superiori al consumo.

Per rendimento nell’uomo intendiamo la quantità di energia introdotta che si trasforma in lavoro muscolare e viene espresso in percentuale

Per semplificare abbiamo:

  • 1g di grasso fornisce 9 Cal; assorbimento 97%
  • 1g di carboidrati fornisce 4 Cal; assorbimento 98%
  • 1g di proteine fornisce 4 Cal; assorbimento 91%

Per quanto riguarda invece gli zuccheri, rappresentano il sovraccarico di energia, finalizzata a sforzi di elevata intensità ma di breve durata, come ad esempio una competizione sportiva. I grassi invece rappresentano il carburante per sforzi di lunga durata ma di minore intensità mentre le proteine contribuiscono  in tono minore perlopiù in situazioni di consumo regolare e prolungato di energia.

Ma ovviamente, una alimentazione corretta non serve solo a produrre energia per il rendimento. Il corpo umano ha bisogno di “mattoncini” che  vanno a costruire o preservare l’intera struttura, vale a dire quelle sostanze che ricostituiscono e riproducono le cellule dei tessuti che naturalmente e quotidianamente muoiono.

Di cosa sono composti gli alimenti

cosa sono composti gli alimenti

L’acqua non fornisce calorie, ma rimane un elemento essenziale per la nostra nutrizione e sopravvivenza. Compone gli esseri umani adulti per quasi il 60% del loro peso corporeo ed ha la funzione di mantenere l’equilibrio tra assunzione ed espulsione (depurativo), oltre che partecipare all’equilibrio idrosalino, digestivo e assimilativo, fondamentale per la conservazione di un buono stato di salute, oltre che della vita stessa..

I carboidrati rappresentano una delle maggiori fonti di energia. Il corpo provvede anche ad una riserva di energia, che nello specifico sono due: glicogeno epatico e glicogeno muscolare, riserve che si svuotano con 24 ore di digiuno.

Lipidi o grassi, sono la maggiore  fonte di enrgia, mentre il colesterolo, già prodotto dall’organismo, non è indispensabile in una alimentazione corretta.

Proteine hanno invece una funzione di “smistamento”, vale a dire si occupano del trasporto degli enzimi.

Le vitamine non forniscono calorie. Restano comunque essenziali per una alimentazione corretta ed una loro carenza spesso è causa di  stanchezza, senso di malessere, cefalea etc.

I sali minerali ,  come le proteine, non forniscono calorie ma sono attivatori di reazioni metaboliche e mantengono costante la pressione osmotica. L’eccesso o la carenza di uno, rende difficile o alterata la funzione dell’altro, in quanto i sali sono in  rapporto tra loro. Sodio, Ferro, Cloro, Potassio, Magnesio, Iodio, Cobalto, Fluoro, Calcio, Fosforo; Zolfo, Etc. restano indispensabili, nella giusta misura, per il compiersi di una alimetazione corretta.

Cosa ci necessita

L’organismo dell’uomo necessita di ogni tipo di nutriente per poter svolgere correttamente le sue funzioni. Taluni, come abbiamo visto, restano essenziali per soddisfare la necessità di energia, mentre altri per il ricambio dei tessuti, delle cellule e di altri elementi, ed altri ancora per attivare i vari processi fisiologici che ci governano e possono avere una funzione protettiva.

Ecco perchè quando parliamo di alimentazione corretta, questa occorre che sia quanto piu’ possibile equilibrata e varia.

I cereali: mais, grano, orzo, avena, farro e altri cibi che da loro derivino (come il riso, la pasta ed il pane) danno al nostro organismo apporto di carboidrati i quali sono la principale tra le fonti energetiche. Essi, oltretutto, sono ricchi in vitamine B ed anche di minerali. Contengono anche quantità non elevate di proteine.

La frutta e gli  ortaggi: costituiscono un’ inesauribile fonte di approvvigionamento di fibre che si rivelano essenziali per la digestione. Per di più possiedono molti minerali e vitamine, tutti necessari per un equilibrato e corretto svolgimento di tutte le funzioni della fisiologia corporea. Non ultimo,  svolgono un’azione protettiva in quanto contengono antiossidanti..

La carne, il pesce, le uova e i legumi: hanno la caratteristica principale di essere la primaria fonte di approvvigionamento di proteine all’organismo e alcune molecole biologiche. Oltre a trasportare le sostanze nel sangue, partecipano alla struttura delle diverse parti del corpo e partecipano a costruire anche la risposta immunitaria dell’organismo.

Una insufficiente assunzione di proteine o di controparte una assunzione in eccesso, crea degli squilibri, come ad esempio, in caso di assunzione in eccesso, puo’ creare accumuli di grasso e, oltretutto, alcune scorie residuate da questo processo di trasformazione diventano nocive per reni e fegato.

Le carni poi, e soprattutto le carni rosse, possiedono colesterolo e grassi saturi. Per questo motivo il loro consumo deve essere moderato, mentre vanno favoriti i consumi di pesce e legumi. L’uno per l’apporto di grassi della famiglia omega 3 e l’altro per l’apporto di fibre e proteine vegetali.

Il latte ed i suoi derivati: indubbiamente sono cibi ad alto contenuto di calcio, anche se è preferibile sempre scegliere prodotti a inferiore contenuto in grassi, come il latte scremato.