in

Dalla Germania dichiarano: il coronavirus è una pandemia globale

L’Oms tarda a confermare l’evoluzione da focolai isolati a situazione pandemica

coronavirus, pandemia globale
FOTO: @otryaskinatatyana via Twenty20

Dalla Germania si anticipa quella che, probabilmente, sarà l’esito delle nuove rilevazioni dell’Oms: il coronavirus è diventato una pandemia globale.

Ad affermarlo è il ministro della salute di Berlino, Jens Spahn, che di fatto smentisce le dichiarazioni dell’Oms, che per il momento non parla apertamente di pandemia, limitandosi a invitare a “prepararsi” a una simile evoluzione.

Anche dall’Italia, peraltro, giungono voci concordi nella direzione di Spahn. Come rammentava poco fa il quotidiano La Stampa, per esempio, il prof. Carlo Signorelli, dell’Ospedale San Raffaele di Milano, aveva già affermato che anche se l’Oms esita ancora ad ammetterlo, siamo oramai passati da focolai epidemici a pandemia.

Ricordiamo che, secondo l’ultimo bollettino delle ore 18 di ieri, diramato dalla Protezione Civile, in Italia ci sarebbero 3.089 casi, di cui 1.065 in isolamento domiciliare, 1.346 ricoverati con sintomi, 276 dimessi guariti, 295 in terapia intensiva. I decessi sono stati pari a 107.