Orticaria, con caldo e sudore è un bel problema

L’orticaria è un problema tutto l’anno, ma con il caldo e il sudore diventa una questione con ancora maggiori disagi per i pazienti.

urticaria

Il vero caldo estivo è arrivato e, con esso, anche le consuete sudate quotidiane. Un bel problema per chi soffre di orticaria, una frequente reazione cutanea che si contraddistingue principalmente per un’eruzione pruriginosa sulla nostra pelle, frutto prevalente di una reazione di tipo allergico a sostanze alimentari, medicinali, pollini e altro ancora.

Le cause

Non tutti sanno che le cause dell’orticaria non sono da ricercarsi esclusivamente nelle relazioni “topiche”, ovvero con il contatto a qualche sostanza, ma possono essere ben accreditate al consumo di alcuni alimenti come le pesche, o magari al sorseggiare alcuni vini ricchi di solfiti.

In tutto ciò, però, c’è una costante: il calore e il sudore che il nostro corpo produce naturalmente nel momento in cui perdiamo liquidi, non fa che peggiorare la situazione.

Quante persone ne soffrono

Secondo quanto affermano gli ultimi dati forniti dalla Società italiana di allergologia, asma e immunologia clinica (Siaaic), l’orticaria riguarderebbe circa 5 milioni di persone, di cui 600 mila con orticaria spontanea e cronica, per cui è difficile o impossibile trovare una specifica causa.

La patologia è peraltro ben più complessa da gestire di quanto si possa immaginare, considerato che quasi un terzo dei casi non reagisce agli antistaminici che spesso vengono indicati per fronteggiarla, e a volte richiede la somministrazione di cortisone.

Quanto ci costa curare l’orticaria

È la stessa Siaaic a parlare altresì di un altro problema che ruota intorno a questa patologia: i costi per il servizio sanitario nazionale.

Curare l’orticaria costa infatti circa 40 milioni di euro l’anno e, per giunta, questo sforzo non riesce comunque a debellare del tutto il prurito nei pazienti, che al massimo possono ricevere un rimborso che copre la terapia per 11 mesi, insufficienti per molti pazienti con orticaria cronica.

Insomma, il rischio è che i casi veramente gravi escano al di fuori della copertura delle terapie con il SSN, tornando alle vecchie cure, con i disagi che ne conseguono. Il farmaco per alleviare i fastidi ha infatti un costo di 500 euro al mese che, evidentemente, è insostenibile per molti.

Approfondimenti e bibliografia