Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Progesterone basso: cos’è e cosa significano livelli inferiori al raccomandato

Che cosa è il progesterone, quando si può parlare di progesterone basso e quali sintomi e trattamenti possono rivelarsi indicati.

Il progesterone è un ormone sessuale femminile. Prodotto principalmente nelle ovaie dopo l’ovulazione, ogni mese, è una parte cruciale del ciclo mestruale e del mantenimento della gravidanza.

Il progesterone ha diverse funzioni (aiuta ad esempio a regolare il ciclo) ma il suo compito principale è quello di preparare l’utero per la gravidanza. Dopo che avviene l’ovulazione “mensile”, infatti, il progesterone contribuisce ad ispessire il rivestimento dell’utero per preparare un uovo fecondato. Se non c’è uovo fecondato, i livelli di progesterone cadono e le mestruazioni hanno inizio. Se un uovo fecondato si impianta nella parete uterina, il progesterone aiuta a mantenere il rivestimento uterino per tutta la durata della gravidanza.

Il progesterone è altresì necessario per lo sviluppo del seno e per l’allattamento al seno. È in grado di integrarsi con alcuni effetti degli estrogeni, un altro ormone femminile, e funziona anche con il testosterone, il precursore degli ormoni surrenali. Gli uomini producono infatti una piccola quantità di progesterone per aiutare lo sviluppo dello sperma.

Metrorragia: perdite ematiche al di fuori del ciclo mestruale

Progesterone basso, che cosa significa?

Il progesterone è dunque un componente molto importante durante l’età fertile. Se non avete abbastanza progesterone, potreste infatti avere difficoltà a rimanere incinta.

Dopo che una delle ovaie rilascia un ovulo, i livelli di progesterone dovrebbero aumentare gradualmente. Il progesterone aiuta di fatti l’utero ad addensarsi in previsione di ricevere un uovo fecondato. Se non è abbastanza spesso, l’uovo non si impianta.

Quali sono i sintomi di progesterone basso

Quali sono i sintomi di progesterone basso

I sintomi di un progesterone basso in donne che non sono incinte includono:

  • mal di testa o emicrania;
  • cambiamenti di umore, tra cui ansia o depressione;
  • irregolarità nel ciclo mestruale.

Il progesterone basso può inoltre causare un sanguinamento uterino anormale nelle donne che non sono incinte. Periodi irregolari o assenti possono indicare un cattivo funzionamento delle ovaie e un basso livello di progesterone.

Se rimanete incinta, avete ancora bisogno di progesterone per mantenere il vostro utero fino alla nascita del bambino. Il vostro corpo produrrà questo aumento di progesterone, che causa alcuni dei sintomi della gravidanza, tra cui la morbidezza del seno e una sensazione di nausea. Se i livelli di progesterone sono troppo bassi, l’utero potrebbe non essere in grado di portare il bambino a termine.

Durante la gravidanza, i sintomi di progesterone basso includono spotting e aborto spontaneo.

Il progesterone basso può altresì indicare una gravidanza ectopica. Ciò può provocare l’aborto spontaneo o la morte fetale.

Senza progesterone per completarlo, gli estrogeni possono diventare l’ormone dominante. Ciò può causare sintomi tra cui:

  • aumento di peso;
  • diminuzione del desiderio sessuale, sbalzi d’umore e depressione;
  • SPM, ciclo mestruale irregolare, forti emorragie;
  • seni fibrocistici;
  • fibromi;
  • problemi alla cistifellea.

Livelli di progesterone, come interpretarli

Un test del progesterone è in grado di aiutare il medico a capire se i vostri livelli di progesterone sono troppo bassi o meno. Si  tratta di un semplice esame del sangue che non richiede alcuna preparazione, e che può mostrare perché magari avete difficoltà a rimanere incinta. Può anche confermare se avete ovulato correttamente, e può infine essere utilizzato per monitorare la terapia ormonale sostitutiva o la salute di una gravidanza ad alto rischio. I livelli di progesterone sono solitamente più alti del normale durante la gravidanza: sono ancora più alti se si ha più di un bambino.

Uomini, bambini e donne in post-menopausa hanno tutti livelli di progesterone più bassi rispetto alle donne in età fertile. Ne deriva che ciò che è considerato un livello di progesterone “normale” dipende dall’età e dal sesso di una persona. Nelle donne, altri fattori includono la gravidanza e il momento della propria fase nel ciclo mestruale. I livelli di progesterone fluttuano durante il ciclo mestruale, con un picco a circa sette giorni prima del ciclo mestruale.

Il cattivo funzionamento delle ovaie può causare una scarsa produzione di progesterone. E durante la menopausa, è naturale che i livelli di estrogeni e progesterone diminuiscano.

Progesterone naturale: a cosa serve e come poterlo aumentare

Cosa fare in caso di progesterone basso

Spesso non si hanno sintomi di progesterone basso, e non si può dunque sentire il bisogno di un trattamento specifico. Tuttavia, se state cercando di avere un bambino, la terapia ormonale potrebbe essere utile: la terapia ormonale sarà infatti in grado di aumentare i livelli di progesterone e può supportare la funzione di addensamento del rivestimento uterino, migliorando le vostre probabilità di una gravidanza sana da portare a termine.

Cosa fare in caso di progesterone basso

Le irregolarità mestruali e le emorragie anomale possono identicamente migliorare con la terapia ormonale. Per i sintomi gravi della menopausa, la terapia ormonale di solito comporta una combinazione di estrogeni e progesterone: le donne che assumono estrogeni senza progesterone sono ad alto rischio di sviluppare il cancro all’endometrio.

Le opzioni di trattamento per l’integrazione di progesterone includono:

  • creme e gel, che possono essere utilizzati topicamente;
  • supposte, che sono comunemente usate per trattare il basso progesterone che causa problemi di fertilità;
  • farmaci orali.

La terapia ormonale (solo estrogeni o una combinazione di estrogeni e progesterone) può aiutare ad alleviare sintomi come:

Per alcune donne, il progesterone migliora l’umore. Il progesterone orale può fornire un effetto calmante, rendendo più facile dormire.

La terapia ormonale può aumentare il rischio di:

  • infarto e ictus;
  • coaguli di sangue;
  • problemi alla cistifellea;
  • alcuni tipi di cancro al seno.

Il vostro medico probabilmente sconsiglierà la terapia ormonale se avete una storia di:

  • cancro al seno;
  • cancro all’endometrio;
  • malattia epatica;
  • coaguli di sangue;
  • ictus.

I rimedi naturali per aumentare i bassi livelli di progesterone includono:

  • aumentare l’assunzione di vitamine B e C, necessarie per mantenere i livelli di progesterone;
  • mangiare più cibi con lo zinco, come i crostacei;
  • controllare i livelli di stress, dal momento che il corpo rilascia cortisolo invece del progesterone quando si è stressati.

In ogni caso, si tenga conto che la sostituzione ormonale comporta alcuni rischi, e che quindi è importante discuterne con il medico. Ci sono farmaci su prescrizione medica che sono formulati per avere lo stesso aspetto del vostro corpo degli ormoni naturali. Questi sono a volte chiamati “ormoni bioidentici”. Mentre questi possono sembrare più favorevoli, hanno gli stessi rischi di altre formulazioni di prescrizione.

Conclusioni

Il progesterone basso può causare problemi diversi per uomini e per donne. Tuttavia, ci sono trattamenti disponibili che possono aiutare a risolvere il basso progesterone. La terapia ormonale può essere una soluzione a lungo termine per alcuni, in particolare per le donne in post-menopausa.

Parlate con il vostro medico di quale trattamento possa essere il migliore. Probabilmente ci vorranno alcune settimane per vedere i risultati della terapia ormonale.