Questo sito contribuisce alla audience di logo ilmessaggero

Punture pulci: ecco come affrontarle!

Cosa sono e come riconoscere le punture pulci, fastidiose e – a volte – produttive di qualche sgradita conseguenza…

Se vivete con degli animali domestici, è molto probabile che possiate esservi imbattuti nel problema delle pulci o, per lo meno, esservi imbattuti nella necessità di porre in essere una dovuta prevenzione per evitare che il vostro cane o il vostro gatto possano avere tali sgraditi “ospiti”. Ma le pulci sono pericolose anche per l’uomo? Bisogna avere paura delle pulci o no? E dove si possono annidare?

Punture pulci sull’uomo

Cominciamo con una piccola premessa che, fortunatamente, corrisponde anche alla migliore notizia che possiate leggere: tranne qualche piccola eccezione (come le c.d. “pulci irritans”, che amano il nostro sangue), le pulci generalmente non amano vivere sulla nostra “superficie”, preferendo quella del gatto o del cane. I parassiti che vivono sui nostri animali domestici infatti, per poter sopravvivere necessitano di un fitto manto di pelo: ne consegue che non hanno alcun interesse di passare sulla superficie umana, fatta eccezione, forse, per i capelli.

Punture pulci capelli umani

Considerato che, come sopra abbiamo appena ricordato, le pulci necessitano di un fitto strato di pelo, ne consegue che, in mancanza di altro, è possibile che questi parassiti possano annidarsi nei vostri capelli. Naturalmente, non si tratta di una scelta prioritaria, bensì di una sorta di emergenza: se non vi sono alternative più ghiotte, le principali specie di pulci che possono annidarsi sui cani o sui gatti possono effettivamente saltare sulla nostra chioma.

Punture pulci sull’uomo

A questo punto, si può compiere un breve passo in avanti ricordando come esistano anche delle pulci che amano attaccare l’uomo, come quelle irritans. Riconoscerle è abbastanza facile, almeno agli occhi di un esperto: si tratta infatti di pulci che di norma hanno poche setole in prossimità della bocca, hanno una lunghezza tra 1 e 3 mm, un corpo allungato a forma di lacrima, colore nero o marrone. Di contro, le pulci degli animali domestici sono più chiari e hanno più setole in prossimità della bocca.

Detto ciò, possiamo anche ricordare come di solito i morsi di pulce sull’uomo non appaiono in testa, dove abbiamo segnalato si possano annidare secondariamente quelle degli animali domestici, ma principalmente sulle braccia e sulle gambe. Pertanto, se avete il sospetto di aver contratto una pulce, dovete osservare la superficie della vostra pelle: le pulci tenderanno a mordere sempre sulla stessa zona (pertanto, più punture, e non un’unica puntura come potrebbe accadere con le zanzare) e più piatte.

Per quanto concerne i sintomi, se non siete allergici alla saliva delle pulci, in realtà non vi sono gravi conseguenze, eccezion fatta per un circoscritto rossore intorno alle punture e a una sensazione di prurito più o meno intensa.

Come eliminare le pulci

Se purtroppo avete subito una puntura di una pulce, è bene cercare di non perdere la pazienza e non cadere in facili allarmismi. Di contro, diventa fondamentale agire con un pò di pianificazione, eseguendo un controllo molto attento su tutta la casa. Per quanto concerne invece l’eliminazione delle pulci dall’uomo, giova ricordare che sarà sufficiente un bel bagno caldo.

Per quanto concerne invece il trattamento del morso di pulce, la prima cosa da fare è, ovviamente, quella di evitare di grattarsi: se vi grattate, infatti, la puntura di pulce potrebbe sfociare in un’infezione. Di contro, potete utilizzare del sapone antisettico per poter disinfettare la zona colpita dal morso.

Ricordate altresì che è comunque bene parlarne con il vostro medico, che potrà esaminare la puntura chiarendo la sua origine e, eventualmente, consigliarvi qualche prodotto farmaceutico utile per poter accelerare il processo di guarigione di un fastidio che, comunque, non è evidentemente oggetto di preoccupazione.