Salute capelli, una guida per tutte le chiome!

Una guida per la salute capelli delle donne: qualche consiglio per avere una chioma sempre più brillante!

salute dei capelli

Migliorare la salute dei capelli non è difficile: è sufficiente riporre la dovuta attenzione nei confronti di abitudini quotidiane spesso sottovalutate, e che invece possono rappresentare un incredibile valore aggiunto nel concederci una chioma più sana e splendente. Ma quali sono i consigli per una bella salute dei capelli? Come comportarsi in caso di capelli lunghi o corti, ricci o lisci?

Lavaggio

Naturalmente, il punto di partenza non potrà che essere rappresentato da un opportuno lavaggio della chioma: ricordiamo in tal senso che è bene evitare temperature eccessive sia durante il lavaggio che durante l’asciugatura potrebbero danneggiare il capello. Pertanto, servitevi di un apposito diffusore da applicare sul phon, e ricordatevi di tenere il getto di aria calda ad almeno 20 – 30 centimetri dalla chioma.

Sempre in materia di lavaggio dei capelli, scegliete un buono shampoo in linea con le caratteristiche del capello e del cuoio capelluto: l’ideale sarebbe quello di rivolgersi a un bravo tricologo, e farsi consigliare i prodotti più adatti sulla base delle diverse tipologie di capello (lunghi, corti, ricci, lisci). È comunque consigliabile lavare i capelli non più di 3 volte alla settimana, con shampoo neutro diluito con un po’ di acqua. Alla fine del lavaggio, tamponate la chioma con un asciugamano.

Alimentazione

Un importante contributo per la perfetta salute dei capelli è inoltre conferito dall’alimentazione: per poter assicurare il miglior benessere alla propria chioma è dunque importante seguire una dieta equilibrata e bilanciata, che tenga conto che i capelli sono costituiti in prevalenza da proteine e in particolare da due aminoacidi come la cisteina e la lisina. Una carenza di proteine è dunque pericolosa, poiché indebolirebbe i capelli rendendoli più sottili e facilitandone la caduta: spingete dunque sul consumo di carne (utile anche perché ricca di ferro), pesce e legumi.

Occhio al taglio!

salute capelli

Ricordiamo altresì che contrariamente a quanto ritengono molte persone, il taglio dei capelli non serve affatto a renderli più forti o più sani. Il motivo è semplice: le cellule germinative deputate alla crescita del capello si trovano infatti nella parte profonda della cute, mentre il fusto, almeno sotto tale profilo, non ha alcuna capacità. Dunque, guai a considerare che la propria chioma è come una pianta, che necessita di potature per poter trarre beneficio.

Segnaliamo tuttavia che un taglio molto corto può apportare dei benefici al capello, poiché serve a far traspirare meglio il cuoio capelluto, facilitare la spazzolatura, il lavaggio, l’assorbimento di lozioni specifiche, e così via.

Attività fisica

Sia che abbiate capelli ricci, o capelli lisci, lo sport e l’attività fisica potrebbero venire in vostro piacevole soccorso. Tuttavia, ricordate anche che il sudore, la maggiore esposizione al sole, gli agenti inquinanti, i lavaggi troppo frequenti, il cloro delle piscine, la perdita d’acqua e di sali minerali eccessiva, possono indebolire e favorirne la caduta. Cercate dunque di aiutarvi con prodotti ad hoc e bilanciando i benefici con le altre voci di supporto.

Integratori alimentari

Una voce di ulteriore supporto per il benessere dei capelli può arrivare dagli integratori alimentari, sempre più spesso utilizzati per integrare gli apporti nutritivi che una dieta sana ed equilibrata dovrebbe comunque garantire. Pertanto, può essere utile – dopo averne parlato con il medico – cercare di integrare l’alimentazione attraverso preparati multivitaminici e minerali. L’associazione con tali prodotti dovrebbe comunque essere effettuata dopo aver compreso quale sia il problema da trattare, evitando pertanto approcci fai-da-te che potrebbero risultare inutili per la risoluzione della carenza, o addirittura dannosi per la persona che si avvicina a tale mondo.

Salute capelli ricci

Un cenno di particolare approfondimento deve essere effettuato nei confronti dei capelli ricci, una chioma che generalmente necessita di un’attenzione specifica. Consigliamo pertanto di iniziare a lavare il cuoio capelluto con un balsamo, da distribuire con un massaggio di qualche minuto, utilizzando i polpastrelli. Distribuite poi il balsamo sulle radici e sulle lunghezze, sciogliendo i nodi con delicatezza, aiutandovi sempre con le mani o con un pettine a denti larghi. Iniziate dalle radici e poi muovetevi gradualmente verso le punte.

Effettuate dunque un risciacquo con dell’acqua fredda, per poter prevenire l’effetto crespo e rendere più brillante la propria chioma. Applicate prodotti per lo styling quando i capelli sono ancora umidi, e aspettate almeno cinque minuti se i capelli sono – appunto – ondulati. Per dare definizione ai ricci potete aiutarvi con uno specifico gel. Rimuovete poi ogni eccesso di prodotto con una vecchia t-shirt o con un panno in microfibra. Evitate invece di utilizzare tessuti di natura spugnosa, poiché elettrizzerebbero i capelli, rendendo un effetto piuttosto sgradevole.

Asciugate tamponando e con un phon ad aria tiepida, tenuto sufficientemente distante, e ricordatevi di consultare il vostro parrucchiere in caso di dubbi: date infine una spuntatina almeno una volta ogni 4-6 mesi, per eliminare le doppie punte.

Previous ArticleNext Article