Sapone di Aleppo: che cos’è e per cosa si utilizza?

111
Sapone Di Aleppo

Il sapone di Aleppo è un sapone di origine naturale vegetale per l’igiene della persona sin da origini antichissime. Probabilmente questo prodotto era già usato in qualche sua forma già 2000 anni prima di Cristo, in Siria e precisamente, come riporta il nome, ad Aleppo. Il sapone di Aleppo è costituito essenzialmente da olio di oliva e olio di alloro, e viene prodotto ancora oggi con un processo di saponificazione molto simile a quello artigianale di un tempo. L’olio di oliva viene mescolato in un paiolo con la soda, estratta dal sale marino, e messo sul fuoco per diversi giorni. Trascorso il tempo necessario, questo intruglio viene lasciato raffreddare e vi viene aggiunto l’olio di alloro. Questo dona alla sostanza un profumo delizioso e sofisticato ed è questo infatti che rende il sapone di Aleppo così prezioso: più è alta la percentuale di olio di Aleppo, più è pregiato il sapone. Una volta raffreddato, questo preparato diventa solido, a questo punto viene tagliato a mano, modellato e viene messo a riposo per nove mesi, durante i quali diventa ben asciutto e raggiunge un’adeguata compattezza. Più i tempi di riposo saranno lunghi, più il prodotto sarà di qualità. Il sapone di Aleppo e la sua modalità di produzione è alla base di tutte le ricette di sapone più diffuse. In commercio lo trovate sia liquido che solido, solitamente è un po’costoso, ma la qualità del prodotto ne vale la pena. Preoccupatevi di conservarlo ben chiuso in modo da non alterarne le proprietà in esso contenute.

Quali sono i benefici nell’utilizzo del sapone di Aleppo

Il sapone di Aleppo, come abbiamo visto, è prodotto sulla base di un processo artigianale e con l’utilizzo di sostanze naturali e vegetali, non ha additivi né sostanze chimiche strane. La sua composizione lipidica, lo rende un sapone perfetto per essere utilizzato sulle pelli delicate, come quelle sensibili e quelle dei bambini, e sui soggetti che soffrono di allergie e intolleranze ad agenti chimici sintetici. Questo sapone non irrita la pelle, non la secca e ha proprietà antiossidanti e antibatteriche. Il sapone di Aleppo è anche un ottimo prodotto anti-tarme, infatti la sua fragranza all’alloro non è molto amata da questi parassiti.

Come può essere usato il sapone di Aleppo

Come può essere usato il sapone di Aleppo

Il sapone di Aleppo può essere utilizzato per detergere la pelle delicata anche nelle parti intime nella zona del viso, soprattutto se vi è un problema di pelle secca. Tanto più è secca e sensibile la pelle, tanto più sarà opportuno scegliere un sapone di Aleppo con una bassa percentuale di olio di alloro. Questo prodotto può essere utilizzato anche al posto dello struccante per rimuovere il make up. La sue proprietà delicate lo rendono adatto anche per essere utilizzato sulla pelle dei bambini e dei neonati per il bagno, attenzione però in questo caso a far sì che non gli finisca del sapone negli occhi perché brucia leggermente. La sua capacità lenitiva e la sua consistenza oleosa e scivolosa, lo rendono perfetto anche come sapone per la rasatura, al posto della schiuma da barba. Le sue proprietà nutrienti lo rendono anche uno shampoo di qualità che porta beneficio sia ai capelli che alla cute. Il sapone di Aleppo oltre che per l’igiene personale può anche essere utilizzato per il bucato a mano o, grattugiato, in lavatrice. La sua fragranza antitarme lo rendono un ottimo alleato da mettere in armadi e cassetti, attenzione a metterlo in una bustina, perché è oleoso e rischia di fare macchie sugli abiti.

La ricetta del sapone di Aleppo fai da te

Prendete 1 litro di olio di olio di oliva, 200 g di foglie di alloro, 125 g di soda caustica, 185 g di infuso di alloro.
In primo luogo prepariamo l’olio di alloro e l’infuso:
Mettere le foglie in un contenitore con mezzo litro di olio di oliva e lasciare riposare lì per due settimane, possibilmente al caldo, come vicino ad un termosifone, dietro la finestra al sole o nel locale caldaia.
Preparare l’infuso di alloro, mettere delle altre foglie in infusione in acqua bollente per 20 minuti e filtratelo.
Una volta pronto il tutto mettere in un contenitore la soda caustica, aggiungendo piano piano l’infuso, mescolando. A parte mettere a riscaldare a bagnomaria (non direttamente sul fuoco) l’olio di oliva e l’olio di alloro (epurato dalle foglie). A questo punto mescolarle bene con il mixer (non si mescolano da sole). Continuare a cuocerlo per 2 ore, mescolando di tanto in tanto. Trascorso questo tempo versare la miscela negli stampi e lasciare poi solidificare per tre giorni. Al termine degli stessi potrete tagliare e manipolare il vostro sapone di Aleppo, per lasciarlo poi a riposo per ben 6 mesi. Al termine di questi mesi il sapone è pronto.